Cerca

La mazzata

Grecia, Yanis Varoufakis attacca Wolfang Schaeuble: "Un frustrato che fa il re dell'Eurogruppo"

Grecia, Yanis Varoufakis attacca Wolfang Schaeuble:

Da quando non è più costretto a partecipare ai vertici di Bruxelles, l'ex ministro delle Finanze Yanis Varoufakis ha cominciato ad alleggerire la tasche di tutti i sassi accumulati nelle lunghe ore di trattative e battaglie contro la rigidità del governo tedesco. L'ultima sassata l'ha lanciata dritta al cuore della Germania, parlando alla tv tedesca Phoenix dell'attuale ministro delle Finanze del governo Merkel: "Non c'è dubbio che Wolfang Shaeuble domini l'Eurogruppo", il che svelerebbe il segreto di Pulcinella sugli squilibri politici all'interno dei vertici europei. La posizione dominante dei tedeschi a Bruxelles però non basta, anzi riporta il Giorno che secondo Varoufakis il ministro tedesco sembra: "un frustrato, perché pure essendo il re dell'Eurogruppo, i cancellieri e i capi di Stato non sostengono necessariamente i suoi piani per l'Eurozona". Schaeuble tratta l'Eurogruppo come "una sua creatura" e aggiunge Varoufakis: "tutti i ministri delle Finanze, con eccezione di quello francese, forse, guardano a lui". Non si salva neanche la famigerata Troika, cioè la Banca centrale europea, il Fondo monetario internazionale e l'Unione europea. Il potere del ministro tedesco non è solo riflesso del peso politico-economico che la Germania rappresenta nel vecchio continente, ma anche del suo personale: "L'Eurogruppo non è un consesso democratico, ma un insieme di creditori e debitori" con la Germania che può fare la voce grossa perché è il creditore "più potente". Ma dove vuole arrivare Schaeuble? Secondo Varoufakis il suo obiettivo era e rimane l'uscita della Grecia dall'euro: "per realizzare il suo piano per l'Eurozona - ha aggiunto Varoufakis - Schaeuble ha bisogno della Grexit". Eppure proprio due giorni fa il falco tedesco aveva rivelato che lo stesso Varoufakis aveva sostenuto la Grexit come soluzione alla crisi di Atene.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eziocanti

    21 Agosto 2015 - 11:11

    Gente venite giù dalla pianta...da che mondo è mondo, comanda chi detiene e può muovere montagne di denaro. Chi credete che ci sia dietro a Renfonzie ? Banche e grande finanza, ovvio !! Solo i veri trinariciuti non l'hanno ancora capito e comunque....stiamo sereni....la Grexit è dietro l'angolo, poi tocca a noi.

    Report

    Rispondi

  • zefleone

    20 Agosto 2015 - 15:03

    Mi meraviglio che l'Europa non se ne accorga: I tedeschi erano, sono e saranno sempre NAZISTI, anche fra qualche milione di generazioni.

    Report

    Rispondi

  • angelux1945

    20 Agosto 2015 - 14:02

    Penso che la Germania vuole ottenere con l'impoverimento economico finanziario delle altre nazioni dell'area del Mediterraneo, quello che Hitler non ha ottenuto con la guerra!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    20 Agosto 2015 - 14:02

    Anche se la Germania ha perso la Seconda Guerra Mondiale si sta avverando il dominio tedesco voluto da Hitler. Pare che nessuno se ne accorga perché non ci sono battaglie, ma "solo dominio" del potere. Ad eccezione dell'Italia, infatti ci sono i comunisti, i vincitori sono oggi perdenti, i perdenti, anche il Giappone, i nuovi vincitori. Noi, invece, perdiamo sempre.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog