Cerca

Le minacce

"La Libia è la porta per arrivare fino a Roma": l'Isis minaccia l'Italia

"La Libia è la porta per arrivare fino a Roma": l'Isis minaccia l'Italia

La Libia è la porta che conduce a Roma. Questo è il messaggio centrale della nuova campagna dell'Isis, che ha già pubblicato su Twitter alcune immagini di Roma in fiamme e sovrastata dalla bandiera nera del Califfato. Un combattente dello Stato Islamico, Abu Gandal el Barkawi, sul suo profilo del social ha invitato tutti gli jihadisti a passare attraverso lo stato del nord Africa per arrivare a conquistare prima il sud Italia, e poi la capitale. L'assalto potrà avvenire solo dopo aver raggiunto l'unità in nome della Guerra santa in Arabia Saudita, Tunisia, Egitto e Sudan. Minacce di morte sono state poi pronunciate nei confronti del generale Khalifa Haftar, comandante dell'esercito libico. "La Libia è la terra della jihad e dell'immigrazione, non appartiene solo ai libici, ma a tutti i musulmani che credono in dio, ed è uno Stato del Califfato" dicono i combattenti dell'Isis, accompagnando la dichiarazione a immagini che mostrano le città libiche in mano del Califfato. È stato anche lanciato su Twitter l'hashtag "afflusso verso la Libia" da alcuni estremisti di Sirte, città già sfregiata dalla bandiera nera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eziocanti

    25 Agosto 2015 - 14:02

    Speriamo che arrivino presto, poi, forse, ci sveglieremo dal torpore.

    Report

    Rispondi

  • dodo1861int

    25 Agosto 2015 - 14:02

    fate alla svelta ad arrivare , vi faccio due nomi galantino e la giunta (tutta ) di marino

    Report

    Rispondi

  • rayzotti

    25 Agosto 2015 - 11:11

    non serve la porta per entrare SONO GIA' QUI e ne continuano arrivare-- se non cè la fanno andiamo noi a prenderli

    Report

    Rispondi

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    25 Agosto 2015 - 09:09

    speriamo che ci portino la sciaira così che si possa fare una piramide di teste in piazza del vaticano, ce ne sono tanti in italia che meritano di essere tagliati la testa con un coltello sdentato, che forse piazza del vaticano non basta per contenere così tante teste marce.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog