Cerca

Dramma europeo

Immigrazione, tragedia in Austria: 70 migranti trovati morti in un camion. Arrestato l'autista romeno

Immigrazione, tragedia col giallo in Austria: 50 migranti trovati morti in un camion

Un'altra tragedia della disperazione: 70 migranti sono morti in un tir in Austria. Secondo il quotidiano Krone, che dà la notizia, il camion è stato ritrovato parcheggiato in un'autostrada tra il Burgenland Neusiedl e Parndorf, non è ancora chiaro da dove provenisse l'automezzo. Qualche ora dopo sono state arrestate 3 persone, legate al traffico di esseri umani. Fermato anche un romeno, che sarebbe stato l'autista del camion.

Emergenza in Ungheria - Nel frattempo continua l'emergenza nella confinante Ungheria. La polizia ungherese ha intercettato ieri 3.241 migranti in arrivo alla frontiera con la Serbia, 700 dei quali bambini. Si tratta di un numero record di arrivi nel Paese in un solo giorno, secondo le forze di sicurezza di Budapest. Ed è conseguenza del fatto che i 7mila rifugiati che lo scorso fine settimana sono passati dalla Macedonia in Serbia sono arrivati al confine con l'Ungheria. Come nelle settimane scorse, la maggior parte dei migranti proviene da Paesi dove sono in corso conflitti e gravi crisi, come Siria, Afghanistan e Pakistan.

Il muro e l'esercito - Lo scorso anno i rifugiati entrati in Ungheria sono stati oltre 13mila, che in gran parte hanno abbandonato il Paese per dirigersi verso Stati centrali e settentrionali dell’Unione europea. Intanto il governo di Budapest, mentre costruisce un muro lungo 175 chilometri alla frontiera serba, ha annunciato ieri che mobiliterà 2mila poliziotti per rafforzare i controlli al confine e che programma di inviare l'esercito.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianniob

    28 Agosto 2015 - 08:08

    Peccato non ci fossero dentro anche la Boldrini e Alfano.

    Report

    Rispondi

  • plinio72

    27 Agosto 2015 - 20:08

    risolvere i flussi basta essere chiari e concisi mandando personale da dove partono dicendo nn partite perche in europa di lavoro nn c'è e se entrate da clandestini nn ve danno perchè chi ve lo da rischia la galera. quando pioi ne arriveranno altri chi li mantiene e poer quanto tempo. nn c'è nessuno che li vuole mantenere a sbaffo altrimenti perchè lavorare tanto ti mantengono

    Report

    Rispondi

  • marari

    27 Agosto 2015 - 19:07

    Dal momento che mi avete censurato cambio bersaglio. Ma quando la statuina Mogherina al palazzo di vetro sede dell'ONU ha detto:" Non sarà mandato indietro nessun migrante" a chi mandava il messaggio? Queste sono le conseguenze perché in quel consesso vi erano i capi di quei paesi senza scrupoli che agevolano queste invasioni e per gli stessi invasori un "invito" alla conquista della UE.

    Report

    Rispondi

  • Vittori0

    27 Agosto 2015 - 17:05

    ...quello che sorprende maggiormente è che nessun prete sente il dovere morale di dire una messa in suffragio di tutte queste morti violente e disperate e maledicendo tutti i responsabili di questa immane tragedia umanitaria.Tutte queste anime non troveranno pace fino alla loro vendetta !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog