Cerca

L'apertura

Germania, Angela Merkel sull'emergenza immigrazione: "L'Italia deve essere aiutata, i migranti non rimangano tutti là"

Germania, Angela Merkel sull'emergenza immigrazione:

Da sud gli sbarchi quotidiani di centinaia di persone provenienti dal nord e centro Africa, da est l'avanzata via Balcani di siriani e afghani diretti verso la Germania, a nord l'Inghilterra che chiede la sospensione del trattato di Shengen, pur non facendone parte. L'emergenza immigrazione nel continente europeo ormai è un fenomeno non più ignorabile dall'Ue, tanto da spingere la stessa cancelliera tedesca Angela Merkel a invocare regole comuni. Da Bruxelles è stato organizzato un vertice d'emergenza, talmente impellente da esser stato fissato fra un paio di settimane, il 14 settembre. Intanto almeno la Merkel ha riconosciuto per la prima volta in modo chiaro quanto sia fondamentale in questa fase sostenere l'Italia nel fronteggiare le ondate di immigrati: "C'è un grande accordo - ha detto da Berlino - sul fatto che l'Italia debba essere aiutata, perché non è possibile che in tanti migranti arrivano lì poi ci restino". Per questo la cancelliera ha spronato l'Europa perché: "si muova complessivamente, i Paesi Ue - ha aggiunto la Merkel - devono condividere la responsabilità della tutele del riconoscimento del diritto di asilo". E poi ha ribadito che: "bisogna avere un sistema equo di quote. Serve coraggio - ha insistito la Merkel - e non deve esserci tolleranza per chi non rispetta la dignità dei richiedenti asilo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Bolinastretta

    01 Settembre 2015 - 12:12

    adesso che arrivano anche da lei via terra chiede all'Europa d intervenire .....sta culona ipocrita e opportunista maledetta!!!!

    Report

    Rispondi

  • RatioSemper

    01 Settembre 2015 - 11:11

    Va bene. Allora si predispongano treni dall'Italia sui quali far salire la moltitudine di clandestini e profughi per un immediato trasferimento in Germania e in quei paesi altamente accoglienti, pronti alla bisogna, che possano garantire ai protagonisti dell'esodo ininterrotto: lavoro, casa e inserimento sociale.....

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    01 Settembre 2015 - 09:09

    Ormai si è capito che l'ONU è solo un carrozzone mangiasoldi che serve solo a tutelare l'economia dei dipendenti. L'apoteosi dell 'ipocrisia

    Report

    Rispondi

  • marco53

    01 Settembre 2015 - 02:02

    L'invasione di questi nuovi barbari assetati di sangue sarà la nostra fine! Grazie a Bergoglio e ai comunisti sparirà anche la religione cristiana. La missione di Bergoglio è la distruzione della Chiesa di Roma, dopo oltre 2000 anni. Ci riuscirà?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog