Cerca

Il caso

Gran Bretagna, il crollo dei donatori di sperma: solo 9 nell'ultimo anno. Il motivo? Non c'è più l'anonimato

Gran Bretagna, il crollo dei donatori di sperma: solo 9 nell'ultimo anno. Il motivo? Non c'è più l'anonimato

Avete mai visto il film Delivery Man? E' quello in cui un ragazzo, per far soldi, dona ripetutamente il suo sperma alla banca del seme. Solo che, vent'anni dopo, si ritrova padre di ben 533 figli che chiedono di conoscere la sua identità. In questi giorni però, la polemica sulle donazioni, in Inghilterra, non è solo una storia da film, è realtà. La Banca Nazionale dello Sperma della Gran Bretagna è in crisi, i donatori sono troppo pochi, solo 9 negli ultimi 12 mesi. Certo, l'istituto ha aperto da un anno appena, ma i numeri parlano chiaro: nessuno, o quasi, vuole più donare.

No all'anonimato - Il perché delle mancate donazioni è presto spiegato. Una legge britannica fa sì che, dal 2005, non ci sia più l'anonimato a tutelare i donatori. Quindi i figli, raggiunta la maggiore età, potranno conoscere la vera identità del loro padre naturale che comunque non avrà nessuna responsabilità legale nei confronti dei ragazzi. Ma come superare il problema? Gli inglesi pensano a una vera e propria campagna pubblicitaria con un testimonial in stile "eroe dei nostri giorni". A questo proposito, l'amministratore delegato della banca, Laura Witjens ha detto che il messaggio per incitare gli uomini suonerà più o meno così:"Mostra il tuo valore, fammi vedere quanto sei bravo".

Un vero lavoro - Fare il donatore non è un "lavoro" semplice, anzi. Incontri bisettimanali in clinica con i dottori, età compresa fra i 18 e i 40 anni e niente anomalie genetiche sono solo alcuni dei requisti che si devono avere. Il tutto per essere pagati circa 34 sterline a donazione. Chissà se la campagna pensata dalla banca risolleverà le sorti delle donazioni inglesi, ma di certo per come è la situazione attuale non c'è il rischio di un nuovo caso alla Delivery Man.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog