Cerca

Negli Usa

Kim, la funzionaria in carcere perchè ha detto no al matrimonio gay

7
Kim, la funzionaria in carcere perchè ha detto no al matrimonio gay

Per settimane Kim Davis, l’impiegata della contea di Rowan in Kentucky, si è rifiutata di rilasciare licenze matrimoniali alle coppie gay, nonostante la sentenza della Corte Suprema che ha esteso a tutti gli Stati Uniti il diritto degli omosessuali di formalizzare le loro unioni. A loro la Davis, una cristiana apostolica, ha opposto il suo diritto all’obiezione per motivi religiosi: "Emettere licenze matrimoniali con la mia firma è per me impossibile" ha obiettato la funzionaria comunale. Quattro coppie gay, dopo averla rimproverata davanti alle telecamere di non adempiere ai suoi doveri d’ufficio per i quali è pagata da tutti i contribuenti, omosessuali compresi, l’hanno denunciata.

I politici locali, temendo l’accusa di persecuzioni contro i cristiani integralisti, si erano messi a cercare una soluzione di compromesso che consentisse di formalizzare le unioni gay senza passare per la Davis. Ma il Parlamento del Kentucky è ancora in pausa estiva. e il giudice distrettuale David Bunning ha ritenuto che non si potesse aspettare più a lungo: così l'ha messa in carcere.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nick2

    05 Settembre 2015 - 13:01

    Che confusione, Cougar. La chiesa non consente un bel niente. E’ la legislazione italiana che consente l’obiezione (con una b) di coscienza (selvaggia nel caso di farmacisti e medici). Obiezione praticata in massa non tanto per credo religioso, ma per non precludersi la possibilità di carriera, (visto che la sanità è nelle mani di CL). Ma forse qualcosa sta cambiando anche in Italia…

    Report

    Rispondi

    • cougar

      05 Settembre 2015 - 13:01

      Si penso anche io che qualcosa stia cambiando, in peggio, sarò confuso, ma ammiro chi lotta contro i potenti e ci rimette di suo, anche molti farmacisti italiani obbiettori mi risulta

      Report

      Rispondi

  • angelux1945

    05 Settembre 2015 - 12:12

    Francesco!!!!!!!!!!!! Se ci sei batti un colpo!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • allianz

    allianz

    05 Settembre 2015 - 12:12

    Rispettare le sue decisioni in primis.Poi,comè che non hanno delegato in quel specifico caso,una sua collega?Che era da sola?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media