Cerca

Gran Bretagna

Elisabetta II entra nella storia. Record di longevità: 63 anni al trono. Ma lei non festeggia

Elisabetta II entra nella storia. Record di longevità: 63 anni al trono. Ma lei non festeggia

Un'icona mondiale, la regina più famosa del globo, una data storica. Oggi Elisabetta II, sovrana di Gran Bretagna, supera il record di Vittoria, diventando la regina britannica che ha regnato più a lungo nella storia del Paese. Elisabetta, come aveva già fatto Vittoria, passerà la giornata nella sua amata Balmoral, dopo l'inaugurazione di una nuova ferrovia scozzese.

Non ci saranno festeggiamenti, ma solo i ringraziamenti nei confronti dei sudditi britannici e di quelli dei 53 Paesi del Commonwealth. La classica sobrietà tutta british. Elisabetta divenne regina nel 1953, nel pieno del periodo postcoloniale, quando l'Impero andava verso la completa dissoluzione, per regnare nei difficilissimi anni Settanta e Ottanta, con le tensioni sociali che scuotevano la nazione e il sanguinoso conflitto nord-irlandese che imperversava. Il Paese ha superato tutte queste difficoltà, anche grazie alla presenza, mai ingombrante, dei Windsor e della sovrana, che ha vinto anche la sfida di una modernizzazione molto rapida e di una nazione diventata punto di riferimento europeo per economia e tecnologia.

C'è chi la critica per essere la sovrana più neutrale della storia britannica. Dice lo storico britannico David Starkey. "Non ha fatto o detto nulla che qualcuno ricorderà", ha tuonato, lapidario, lo studioso, attirandosi le ire dei sudditi che invece pensano proprio il contrario. Altri pensano che la sua forza sia proprio la neutralità. Non ha mai rilasciato un'intervista o espresso un'opinione in merito agli avvenimenti non esercitando così alcune influenza politica. Questo per molti storici, a differenza di Starkey, è il suo punto di forza. Non esprimendo un'opinione infatti non ha commesso errori. Diventando una figura imperturbabile. L'unico neo è forse stato quello di non interpretare per tempo il sentimento popolare di cordoglio per la morte di Diana. 

Elisabetta ha dato anche prova di autoironia quando ha interpretato se stessa nel film di 007 con Daniel Craig.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ramon57

    10 Settembre 2015 - 10:10

    parassita inutile e costoso.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    10 Settembre 2015 - 09:09

    Perfetta come Regina, molto meno come capo di famiglia. Ora eviti di mettere le mani nel matrimonio di William e Kate e di ripetere gli errori fatti con sua sorella ed I suoi figli.

    Report

    Rispondi

blog