Cerca

La testimonianza

Aylan, la zia delle bimbe morte: "La nave si è ribaltata per colpa del padre, era ubriaco"

Aylan, la zia delle bimbe morte:

La drammatica foto del piccolo Aylan, il bimbo morto affogato sulla spiaggia di Bodrum, nella provincia turca di Mugla, ha generato una reazione globale, un sentimento di pietà e solidarietà, poi le polemiche, aspre, sull'opportunità di mostrare quell'immagine. Una foto che è subito diventata, suo malgrado, un'icona. Una foto che è stata sfruttata da chi sostiene l'accoglienza ad ogni costo. Un'immagine usata a sproposito, soprattutto da una (certa) politica. Aylan è morto insieme alla madre e al fratello di cinque anni mentre tentava di raggiungere la costa greca: il padre, Abdullah Kurdi, è sopravvissuto alla tragedia, dopo la quale ha rilasciato interviste in cui affermava di non riuscire a perdonarsi il fatto di non essere stato in grado di salvare il suo piccolo. Per inciso, nella tragedia di Aylan sono morti anche altri due bambini, dei quali molto meno si è parlato: Zaiba e Haidar. E ora, a gamba tesa - anzi, tesissima -, sulla vicenda ha rotto il silenzio proprio la zia dei due bimbi. Lo ha fatto sul quotidiano iracheno Shafaq news, al quale ha consegnato una versione molto differente rispetto a quella che abbiamo ascoltato fino ad oggi. Secondo la donna, sarebbe stato proprio il padre di Aylan ad aver causato l'incidente, dopo essersi pesantemente ubriacato in viaggio, e aver dunque fatto sbandare la nave, fino a quando, sul mare calmo, si è ribaltata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • insorgi

    11 Settembre 2015 - 20:08

    in quel preciso momento stavano bevendo il caffè? Mi chiedo: cosa ca@@o c’entra la destra italiana? Questa è solo miserabile speculazione

    Report

    Rispondi

  • acer2000

    11 Settembre 2015 - 12:12

    La tragedia umana è fuori discussione è il resto della storia che poco convincente poi abbiate il coraggio di firmare degli anonimi c'è ne sono troppi

    Report

    Rispondi

  • nick2

    11 Settembre 2015 - 11:11

    “Il padre di Aylan, ubriaco, ha fatto sbandare la nave, fino a quando, sul mare calmo, si è ribaltata” Vi rendete conto di cosa scrivete? Siete soltanto dei maldestri sciacalli.

    Report

    Rispondi

    • insorgi

      11 Settembre 2015 - 15:03

      nick2 lo sciacallo comunista che preferisce libero.

      Report

      Rispondi

  • ydobrovic

    11 Settembre 2015 - 10:10

    Avevate qualche dubbio in proposito?La foto stessa e' sospetta in quanto e' un puro fatto mediatico uscita nel momento in cui la turchia si voleva liberare di diverse migliaia di siriani.

    Report

    Rispondi

    • imahfu

      11 Settembre 2015 - 11:11

      Già mai e poi mai c'è stato un morto. Solo invenzioni dei buonisti. Andate a fan...

      Report

      Rispondi

      • giubra63

        11 Settembre 2015 - 11:11

        Ma si vergogni, cattocomunidta filo-islamico e traditore della Civiltà greco-romana-giudaico-cristiana. Fuori gli islamici dall'Europa

        Report

        Rispondi

Mostra più commenti

blog