Cerca

Stravolgimento

Super Mario diventa "Mario il rifugiato": un profugo siriano cambia il simbolo della Nintendo

Un profugo siriano cambia il videogioco della Nintendo: Super Mario diventa Mario il rifugiato

Scordatevi pure Super Mario così come siete sempre stati abituati a giocarci fin da piccoli. Un profugo siriano, nei giorni caldissimi dell'emergenza immigrazione, ha rivoluzionato il videogames che ha fatto la storia. Il giovane, basandosi sulle avventure del celebre idraulico della Nintendo, ha deciso di stravolgere la trama originale per adattarla alla sua personale vicenda. Brutti incontri, la prigione, il salto da fare da una sponda all'altra del Mediterraneo, monete e vite da recuperare per raggiungere l'ambito castello dell'Ue con la sua preziosa bandiera a dodici stelle. Ecco cosa dovranno superare i giocatori che decideranno di comprare "Mario il rifugiato".

L'ideatore - Il 29enne Samir Al-Mufti di Damasco, ora in Turchia dopo la morte di due fratelli nella guerra civile nel suo Paese, ha deciso di reinventare Super Mario dopo essersi consultato con altri migranti. "Molti dei miei amici sono fuggiti in Europa e parlando con loro mi è venuta l'idea del video", ha spiegato il giovane. Caricata su Youtube, la prima bozza del gioco sta spopolando sul web.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog