Cerca

Alta tensione

Usa, l'Fbi ha arrestato un ragazzo di 15 anni: progettava attentato al Papa

Usa, l'Fbi ha arrestato un ragazzo di 15 anni: progettava attentato al Papa

L’Fbi ha arrestato un 15enne fuori Philadelphia perché sospettato di avere pianificato un attacco ispirato all’Isis contro papa Francesco durante il suo viaggio negli Stati Uniti. È quanto riportano Abc News e Fox News, citando fonti proprie. L’arresto risale al mese scorso ma la notizia è emersa solo adesso. Il papa sarà negli Stati Uniti dal 22 al 27 settembre. «Il minorenne aveva ottenuto istruzioni per gli esplosivi e poi aveva diffuso istruzioni di questo tipo tramite i social network», si legge in un rapporto di intelligence di Fbi e dipartimento Usa della sicurezza interna. Per il ragazzino le accuse sono di sostegno materiale a un’organizzazione terroristica e tetativo di fornire sostegno materiale all’attività terroristica, ma fonti ben informate riferiscono che non c’era alcuna minaccia imminente e che i piani del 15enne erano «aspirazioni». Le fonti hanno riferito anche che ci sono dubbi sulla salute mentale del ragazzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • afadri

    16 Settembre 2015 - 17:05

    ...che poi il Papa attuale sia rischio è facilmente immaginabile. Ma semmai bisogna dare uno sguardo in Curia, non a un ragazzo i 15 anni.!!!

    Report

    Rispondi

  • afadri

    16 Settembre 2015 - 17:05

    che un 15 enne volesse fare quanto sostengono quelli dei servizi segreti USA mi sembra assai inveritiero. Questo organo, non scordiamoci, assieme a FBI ha dato il via alla guerra in Irak sostenendo che quel paese avesse l'atomica. Dopo aver distrutto un paese e destabilizzato tutta la zona. si è venuti a sapere che si erano sbagliati. Complimenti, adesso paghiamo noi europei.

    Report

    Rispondi

  • vmannel

    15 Settembre 2015 - 20:08

    non crederei ai servizi segreti americani neppure se dicessero la verità

    Report

    Rispondi

blog