Cerca

Innovazione tecnologica

Hello Barbie: La bambola che parlerà con le bambine e le educherà. Ma la privacy preoccupa i genitori

Hello Barbie: La bambola che parlerà con le bambine e le educherà. Ma la privacy preoccupa i genitori

Babbo Natale quest'anno alle bambine che avranno fatto le brave porterà una barbie speciale:La Barbie con il cervello. La Mattel, l'azienda che dal 1959 produce il giocattolo più venduto di sempre, in collaborazione con la startup Toy Talk, ha sfornato dal suo cantiere l'ultimo modello della bionda amica delle bambine da generazioni: l'Hello Barbie. Sarà la prima bambola pensante in grado di sostenere una vera conversazione con una bambina. Insomma potrebbe diventare l'amica immaginaria che chiunque avrebbe voluto al suo fianco.

Come funziona - Come spiega il quotidiano Repubblica, ogni volta che qualcuno parlerà con la Barbie il messaggio verrà registrato, trasmesso via wi-fi ai server di una startup di San Francisco, trasformato in un testo grazie ad un software che riconosce i discorsi. Poi le parole saranno abbinate ad una fra le ottomila righe di codice impostate da un team di attori di teatro e la risposta verrà inviata nuovamente alla bambola che la pronuncerà con la voce di una giovane attrice. Il processo ovviamente durerà meno di un secondo.

Genitori preoccupati - L'innovazione però è stata accolta non con poche preoccupazioni e polemiche. La privacy dei piccoli infatti potrebbe essere a rischio perché i dialoghi tra la bambola e i bambini saranno registrati in un cloud che permetterà al giocattolo di sviluppare nuovi ragionamenti. Ma l'azienda assicura che i genitori potranno ascoltare le conversazioni registrate e deciderle se cancellarle.

L'educatrice - Hello Barbie potrà rispondere anche a domande che lasceranno un'impronta indelebile sulla crescita e i valori dei fanciulli. I quesiti a cui potranno sottoporla riguarderanno anche la religione, il sesso e il bullismo. Insomma argomenti educativi che contribuiranno si spera in maniera intelligente allo sviluppo delle nuove generazioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog