Cerca

Spiritualità

Il Dalai Lama: "Il mio erede può essere donna, ma solo se attraente"

Il Dalai Lama:

Un Dalai Lama femminista non fa scandalo. Ma un Dalai Lama che addirittura arriva ad affermare, ai microfoni della Bbc, che il suo erede "può essere una donna, ma solo se molto attraente, se no non serve", suona un po' eccessivo. Eppure è proprio così. Per il leader religioso, se il suo successore sarà una donna "dovrà avere un volto molto, molto, attraente". Insomma, l'estetica viene prima del mostrare affetto, e la bellezza prima della compassione.

I precedenti - Non è la prima volta che il Dalai Lama affronta questa questione. Già nel 2009 il leader spirituale aveva detto di non aver nulla in contrario ad immaginare una donna al suo posto. Anzi, secondo lui, c'è bisogno proprio di un Dalai Lama al femminile perché "biologicamente più portata alla misericordia". Ma attenzione, se sarà brutta, non servirà a molto. E, per evitare ogni dubbio, il giornalista che intervistava il religioso gli ha chiesto se stesse scherzando. La sua risposta: "Assolutamente no, dico sul serio". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog