Cerca

Migranti

Siria, Ryanair non chiederà il visto ai profughi sui voli in Europa

Ryanair non chiederà più il visto ai profughi per i voli tra paesi Ue

Ryanair non chiederà più il visto ai profughi per i voli tra i paesi europei. La compagnia Irlandese ha annunciato che dal 12 di ottobre sui voli che partono da da Cos (Grecia), Bratislava (Slovacchia) e Budapest (Ungheria), diretti in altri Paesi europei, non chiederà più il visto ai rifugiati. 

Schengen - In base alle regole del Trattato di Schengen sulla libera circolazione delle persone nell’Unione Europea, le compagnie aeree non possono imbarcare passeggeri che non abbiano il visto in regola, pena multe fino a tremila euro. Ma alla Ryanair non importa. Se la compagnia sarà sanzionata, "ci sobbarcheremo i costi con orgoglio", ha detto Kenny Jacobs, responsabile marketing della compagnia low cost, .

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mapagolio

    01 Ottobre 2015 - 10:10

    sem pieni de deficenti,dovremmo far fallire questa compagnia.

    Report

    Rispondi

  • clarckent58

    01 Ottobre 2015 - 09:09

    Ma non controllate una minchia di notizia pubblicate qualunque cosa E' falsa completamente e poi come poteva essere vera su quale base giuridica levate Paperino dalla scelta delle notizie assumete uno piu sveglio hahahah

    Report

    Rispondi

  • EdwardHyde

    01 Ottobre 2015 - 08:08

    Hahahahahahaha! Idioti incompetenti! È un fake!

    Report

    Rispondi

  • noncirestachepiangere

    01 Ottobre 2015 - 08:08

    Una ragione in più (già molte altre ce ne sono!) per non volare Ryanair. Noncirestachepiangere

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog