Cerca

Ci invadono

Usa, Casa Bianca: "Continuare con progetto di riforme"

La presa di posizione alla vigilia dell'incontro tra Barack e Napolitano: "Con il Prof il Belpaese ha fatto grandi progressi. E' importante continuare su questo percorso di sacrifici e riforme"

Barack Obama

Barack Obama

Dopo la Germania, anche gli Stati Uniti intervengono in campagna elettorale. E lo fanno, neanche a dirlo, con un endorsement in favore Mario Monti, arrivato proprio alla vigilia dell'incontro di Barack Obama con Giorgio Napolitano previsto per domani, venerdì 15 febbraio. Si tratta di una sorta di omaggio alla carriera per il presidente della Repubblica, ma anche di un faccia a faccia importante in vista delle elezioni.    

Continuare con le riforme - La presa di posizione è arrivata dai vertici delle istituzioni a stelle e strisce. Le elezioni italiane, ha affermato il portavoce della Casa Bianca, Caitilin Hayden, è un appuntamento che "consideriamo molto importante. Con il primo ministro Monti - ha proseguito - l'Italia ha fatto grandi progressi e ha giocato un ruolo decisivo nel risolvere la crisi dell'Eurozona". Il portavoce ha poi continuato affermando che ora è necessario che l'Italia "continui ad essere una voce efficace per promuovere la crescita e il lavoro in tutt'Europa".

Miele per Monti - Una serie di parole con cui l'esecutivo statunitense dimostra tutto il suo apprezzamento per il governo Monti. Secondo gli Usa, l'esecutivo del Belpaese "sta facendo passi critici per affrontare le sue sfide economiche, compresi un grosso sforzo fiscale e riforme strutturali per sostenere la competitività". Miele, per il Professore e i centrini. Un'ingerenza a dieci giorni dal voto e alla vigilia dell'incontro con Napolitano. Un colpo basso, un colpo incassato con piacere da "mister Europa", Mario Monti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    16 Febbraio 2013 - 13:01

    fatti gli affaracci tuoi e non scassare gli zebedei a chi se ne frega di te.

    Report

    Rispondi

  • dionisio.attanasio

    15 Febbraio 2013 - 08:08

    Ma perchè Obama non si cura le cosedi casa sua?

    Report

    Rispondi

  • giacomolovecch1

    15 Febbraio 2013 - 00:12

    la finiranno di interferire negli affari di stato italiani questi sapientoni di presidenti ed affini.

    Report

    Rispondi

  • Borgofosco

    15 Febbraio 2013 - 00:12

    Si faccia gli affaracci suoi perché da troppo tempo(STREAM docet)lui si sta interessando ostacolando impropriamente gli affari nostri. Anche grazie a lui ed a quel 'personaggio' che ora gli sta rendendo visita, l'Italia sta pagando un prezzo altissimo alla guerra di Libia!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog