Cerca

Londra

Picchia la fidanzata, la chiude in valigia e la getta nel fiume

Picchia la fidanzata, la chiude in valigia e la getta nel fiume

Picchia brutalmente la fidanzata, la chiude in valigia e la getta nel fiume. E' successo ad Harlesden, a nord ovest di Londra. Protagonisti Thomasz Kocik e Martusia Ligman. Il movente? Una crisi di gelosia. Il corpo esanime della donna è stato ritrovato 10 giorni dopo in una valigia che galleggiava sul Grand Union Canal. L'autopsia ha rivelato la presenza di ferite gravi sul corpo della donna e i lividi e le costole rotte hanno provato che è stata picchiata in modo molto violento. Ma non è chiaro, riporta il Sun, se la causa del decesso sia da attribuirsi o meno al pestaggio.

Dal processo è emerso che l'uomo era ossessivamente geloso nei confronti della fidanzata. La aspettava ogni giorno fuori dall'ufficio e la chiamava a lavoro per assicurarsi che fosse davvero lì. Con il deteriorarsi della relazione, Kocik diventava sempre più violento. Nonostante i testimoni che lo avrebbero visto gettare la valigia nel canale, Kocik continua a negare la sua colpevolezza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lorenvet

    03 Novembre 2015 - 17:05

    La disgrazia di incontrare la persona sbagliata. Può davvero capitare a tutti.

    Report

    Rispondi

blog