Cerca

Volkswagen

Voucher da 1.000 euro e assistenza stradale gratuita ai proprietari di auto taroccate

Voucher da 1.000 euro e assistenza stradale gratuita ai proprietari di auto taroccate

Volkswagen offrirà voucher e buoni acquisti per 1.000 dollari e assistenza stradale gratis ai proprietari delle auto diesel coinvolte nello scandalo-emissioni negli Usa. Lo ha comunicato la branch americana della casa automobilistica di Wolfsburg. Immediata la reazione dell'Unione nazionale consumatori: "E agli italiani nulla? Gli italiani non sono cittadini di serie B rispetto agli americani. Solo perché temono la class action americana, che a differenza di quella italiana prevede anche il danno punitivo, non è accettabile che ci siano trattamenti differenziati da nazione a nazione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lombardo37

    11 Novembre 2015 - 17:05

    Sì ma, scusate, il risarcimento è di 1.000 Euro o 1.000 dollari? Suppongo siano dollari, dato che avviene in America. Comunque, l'Italia è senz'altro un Paese di serie B: io ho una Skoda Octavia che risulta facente parte del parco macchine "taroccate". Sul sito Skoda mi si dice che la mia auto verrà richiamata al più presto, ma per ora... E anche in futuro... Mi toccherà imbestialirmi e forse...

    Report

    Rispondi

  • lombardo37

    11 Novembre 2015 - 17:05

    Sì ma, scusate, il risarcimento è di 1.000 Euro o 1.000 dollari? Suppongo siano dollari, dato che avviene in America. Comunque, l'Italia è senz'altro un Paese di serie B: io ho una Skoda Octavia che risulta facente parte del parco macchine "taroccate". Sul sito Skoda mi si dice che la mia auto verrà richiamata al più presto, ma per ora... E anche in futuro... Mi toccherà imbestialirmi e forse...

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    09 Novembre 2015 - 19:07

    Ma non sono guaste le auto VW, hanno una centralina che modifica i risultati. Cosa significa questa notizia o non notizia?

    Report

    Rispondi

    • lombardo37

      11 Novembre 2015 - 17:05

      Non è un'ammissione di colpa, ma semplicemente la paura che una class action possa sottrare al gruppo tedesco più quattrini di quanti gliene possa sottrarre il voucer deciso dalla Casa stessa. Gli Americani, si sa, sono molto duri con gli imbroglioni, e la VW preferisce recitare il mea culpa prima di venire unanimemente condannata da pubblica opinione e, soprattutto, magistratura statunitense...

      Report

      Rispondi

blog