Cerca

Incubo

Parigi, attentati terroristici: tre sparatorie e granate, oltre 150 morti

Parigi, sparatoria in un ristorante con kalashnikov: diversi morti

"L'11 settembre della Francia": la notte da incubo di Parigi, di nuovo sotto attacco terroristico a 10 mesi dalla strage di Charlie Hebdo. Venerdì sera tre esplosioni tra X e XI arrondissement, tre attacchi kamikaze nella zona dello Stade de France, oltre 80 morti in un noto locale da concerti, il Bataclan, altre decine negli altri attentati. Il bilancio, parziale, parla di 128 morti, quasi 200 feriti di cui una ottantina in gravissime condizioni (due, non gravi, sono italiani). Non è ancora chiaro quanti siano stati gli attentatori: alcuni di loro sono in fuga, otto sono rimasti uccisi negli scontri a fuoco con le forze dell'ordine e nelle loro azioni suicide. Di sicuro c'è la rivendicazione dell'Isis e secondo testimoni alcuni di loro prima di sparare avrebbero gridato "Allah è grande", Allah Akhbar. Il presidente François Hollande, presente in tribuna d'onore allo stadio, è stato fatto uscire per precauzione. In una drammatica conferenza stampa, il capo dell'Eliseo ha comunicato la chiusura delle frontiere: nessuno entrerà, nessuno uscirà dal Paese. E nella conferenza stampa di sabato mattina ha ribadito: "È un atto di guerra organizzato all'interno e pianificato all'esterno".


La sparatoria al Bataclan - Tremenda la situazione nella sala concerti del Bataclan, in boulevard Voltaire, con diversi colpi esplosi, forse "per 10 minuti" come dicono alcuni sopravvissuti. Durante l'esibizione del gruppo Eagles of Death Metal sono state udite alcune esplosioni e almeno una ventina di colpi. L'antipasto dell'orrore, perché la sparatoria secondo le prime testimonianze sarebbe durata 10/15 minuti. Almeno 118 morti, dopo che decine di spettatori sono state prese in ostaggio da due o tre terroristi, "molto giovani e non mascherati", e fonti francesi riferivano di esecuzioni feroci da parte dei terroristi. Intorno alle 00.30 è partito il blitz della polizia, dopo 15 minuti almeno 10 spettatori sarebbero stati tratti in salvo. Intorno alle 00.50 il blitz delle teste di cuoio è terminato, con due terroristi uccisi.

Le 3 esplosioni allo Stade de France - Tre colpi di granata sono stati uditi nei pressi dello Stade de France, dove si stava giocando l'amichevole Francia-Germania. Si tratterebbe di una bomba e di due azioni kamikaze (GUARDA IL VIDEO). Un cordone di sicurezza è stato allestito in tutta la zona, con il presidente François Hollande presente in tribuna d'onore immediatamente allontanato per motivi di sicurezza. In questo caso il bilancio è gravissimo: almeno 40 morti. Una delle esplosioni sarebbe stata l'effetto di un attacco suicida. Nel pomeriggio c'erano già stati due falsi allarmi-bomba: uno alla Gare de Lyon e l'altro all'hotel che ospitava i giocatori della nazionale tedesca. 


Le altre 3 sparatorie - Dieci colpi di kalashnikov in un bar-ristorante al X arrondissment, Le Petit Cambodge nei pressi di rue Bichat, i cronisti di Liberation parlano subito di un "incubo" riferendo di diversi feriti e almeno 4 persone a terra, apparentemente senza vita. È stata questa la prima notizia giunta da Parigi. Quasi contemporaneamente la terza sparatoria è avvenuta nella terrazza di un caffè La Belle Equipe, tra rue Charonne e rue Faidherbe, con due uomini che avrebbero aperto il fuoco. Sempre prima di cena, invece, una sparatoria a Les Halles in un centro commerciale: un terrorista sarebbe rimasto ucciso.

di Claudio Brigliadori
@Piadinamilanese

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alkhuwarizmi

    14 Novembre 2015 - 20:08

    Il massacro compiuto dagli islamici a Parigi: dedicato a tutti gli imbecilli pervertiti adoratori dell'Islam, che pretendono di sostenere che il terrorismo non è di matrice religiosa. Nell'Islam tutto è religione, l'unico riferimento è il Corano. Chi non vuole capire questo è parte della perversione e suicidio dell'Occidente, infettato dai pacifisti- progressisti-arcobaleno-multiculturali etc.

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    14 Novembre 2015 - 20:08

    Il massacro compiuto dagli islamici a Parigi: dedicato a tutti gli imbecilli pervertiti adoratori dell'Islam, che pretendono di sostenere che il terrorismo non è di matrice religiosa. Nell'Islam tutto è religione, l'unico riferimento è il Corano. Chi non vuole capire questo è parte della perversione e suicidio dell'Occidente, infettato dai pacifisti- progressisti-arcobaleno-multiculturali etc.

    Report

    Rispondi

  • fiorellacolosi

    14 Novembre 2015 - 14:02

    Sugli attentati di Parigi la Boldrini chiede imperativamente a Renzi di rispondere alla Camera. Di che? Fate proprio cadere le braccia, Viziati e Incoscienti tutti.

    Report

    Rispondi

  • karalis88

    14 Novembre 2015 - 12:12

    Obama e preocupato e in lacrime; penzasse a quel che a fatto lui e a tutti gli stelle a strisce che lo anno preceduto. Si facessero un tantino i cazzi loro, o gia pensano a ricolonizzare l'Europa, come se non ne abbiamo gia abbastanza di loro e di tutti gli altri che vengono a dettar legge.........

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog