Cerca

I 7 attentati

Parigi, i cittadini francesi ospitano nelle case le persone spaventate tramite l'hashtag Twitter #PorteOuverte

Parigi, i cittadini francesi ospitano nelle case le persone spaventate tramite l'hashtag Twitter #PorteOuverte

Un città distrutta, ferita e in preda alla paura. Parigi non è più la stessa dopo i 7 terribili attentati che hanno portato alla morte di più 120 persone e quasi 200 feriti. I parigini però non hanno chinato il capo davanti alla devastante tragedia e hanno subito reagito aiutandosi l'uno con l'altro. Grazie al social network Twitter i cittadini della capitale francese hanno dimostrato la propria solidarietà con gli abitanti delle vie dove sono avvenute le sparatorie. Diffondendo l'hashtag #PorteOuverte ovvero "Porte aperte", molti utenti hanno dato la propria disponibilità ad ospitare in casa le persone bloccate per le strade o i passanti spaventati o i turisti in preda al panico, che si trovavano nelle aree circostanti agli attacchi. Un gesto nobile che però deve essere accompagnato dalla prudenza, come sottolinea la polizia che ha consigliato di non scrivere sul web l'indirizzo completo della propria abitazione e di contattarsi solo attraverso messaggi privati. L'hashtag è rapidamente salito tra i trending topic, ed è ora al quinto posto in Francia, subito dopo quelli relativi agli attentati. Inoltre sempre su Twitter alcuni tassisti hanno offerto corse gratis a chiunque si trovi in strada.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog