Cerca

Il ricordo

I genitori di Valeria Solesin: "Vi diciamo chi era nostra figlia"

I genitori di Valeria Solesin:

Hanno sperato fino alla fine, poi è arrivata una chiamata del console italiano in Francia a far crollare tutto. Valeria Solesin è tra le vittime della strage di Parigi. La studentessa veneziana non si è salvata al Bataclan. I genitori della ricercatrice della Sorbona, hanno appreso la notizia nella loro casa. "Quello che a me preme e a mio marito è un ricordo di nostra figlia Valeria che era una persona meravigliosa. Se questo ricordo può essere diffuso, questo forse è l’unica cosa che ci preme da dire. Quello che è successo verrà poi appurato, hanno detto Alberto e Luisa Solesin. E poi ancora: "Porteremo sempre nel cuore nostra figlia nel suo essere figlia, persona, cittadina, studiosa. - dice la madre di Valeria - Era una persona meravigliosa, ci mancherà molto e mancherà molto, potrei dire, anche al nostro Paese. Persone così sono persone importanti. Era simpatica, spiritosa, ma questo ve lo diranno i suoi amici”. Toccanti le parole del presidente della Repubblica Sergio Mattarella: "Lei era il futuro dell'Euopa". 



  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • armbia

    23 Novembre 2015 - 16:04

    Valeria Solesin, al momento, era una signorina "nessuno" in Francia per studi ed era andata a passare una piacevole serata, poi rivelatasi sbagliata nel posto sbagliato. Immagino che, non conoscendola, le persone la ricorderanno nel contesto dell'episodio in cui è morta e non certo per le ovvie dichiarazioni dei genitori. Comunque un dolore così grande avrebbe bisogno di più intimità

    Report

    Rispondi

blog