Cerca

Le indagini

L'intelligence belga: "Individuato il regista delle stragi di Parigi"

I servizi di sicurezza belgi sospettano che la mente degli attentati di Parigi sia Abdelhamid Abaaoud, 28 anni di origine marocchina, residente a Molenbeek e latitante da quando, a gennaio, la polizia belga ha  neutralizzato la cellula jihadista di cui era a capo a Verviers. Lo riportano i media belgi. Almeno due dei terroristi di Parigi erano amici di Abaaoud, spiega la stampa locale, ed avevano commesso insieme piccoli crimini a Bruxelles tra il 2010-2011.  Abaaoud è poi partito per la Siria dopo lo smantellamento della cellula jihadista di cui era a capo. etro gli attacchi di Parigi, ci sarebbe lo stesso uomo che fu la mente di un fallito attentato per  uccidere dei poliziotti in Belgio lo scorso gennaio. Lo scrivono i giornali belgi De Standaard e Het Nieuwsblad. Si tratta del 28enne Abdelhamid Abaaoud, cittadino belga di origine marocchina, che è  andato a combattere in Siria. L’uomo è tristemente famoso per un video registrato nel 2014 in cui guida un’automobile che trascina dietro alcuni corpi mutilati.

Ricercato - Abaaoud avrebbe organizzato il fallito attentato in Belgio dalla Grecia e da allora è ricercato. Due dei terroristi suicidi identificati a Parigi - indicati dai giornali belgi come Bilal Hadfi eBrahim Abdeslam - avrebbero conosciuto Abaaoud. Quest’ultimo viveva un tempo nel quartiere di Molenbeek a Bruxelles, così come Abdeslam.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog