Cerca

La svolta

Vladimir Putin conferma: "È stato l'Isis"

Vladimir Putin conferma:

Il Presidente russo Vladimir Putin conferma: l’aereo russo Metrojet si è schiantato nel Sinai a causa di un attentato. "Chiedo a tutti i servizi speciali - afferma Putin - di trovare i responsabili di questo atto terroristico. Li cercheremo in ogni posto del pianeta e li puniremo. Contiamo sull’aiuto dei nostri alleati". Dopo un incontro con Putin, il capo del Fsb, Alexander Bortnikov, ha confermato l’ipotesi di una bomba. "Le attività delle forze aeree russe sulla Siria non solo continueranno, ma dovranno essere intensificate", ha aggiunto il presidente della Federazione russa.

Gli arresti - Le autorità egiziane hanno arrestato due impiegati dell'aeroporto di Sharm el-Sheikh sospettati di aver aiutato gli attentatori che avrebbero piazzato un ordigno sull'aereo russo precipitato nel Sinai il 31 ottobre. Lo riferisce la tv satellitare al-Arabiya. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Maria4603

    17 Novembre 2015 - 15:03

    quello che fa paura si sono i terroristi,ma chi li aiuta essendo persone insospettabili sono ancora più pericolosi.

    Report

    Rispondi

  • cane sciolto

    17 Novembre 2015 - 14:02

    I turisti dovrebbero boicottare di andare in Egitto e specialmente a Sharm el-Sheikh sia x l'attentato, che ci furono morti, in più per dar sostegno anche alle vittime dell'aereo Russo, questi sono Terroristi sia chi ha messo le bombe e sia chi li ha aiutati, terra bruciata su queste zone sono ad alto rischio, ripeto questi sono solo terroristi e delinquenti, prego non censuratemi perché e verità

    Report

    Rispondi

  • angelux1945

    17 Novembre 2015 - 13:01

    Ai passeggeri gli contano anche i peli del foro, poi ad altri tutto è permesso!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • gescon

    17 Novembre 2015 - 13:01

    Sì può sapere che dio pregavano i due figli di puttana ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog