Cerca

La Primula rossa dei jihadisti

Parigi, obiettivo Abaaoud: "Forse è morto nel blitz"

Parigi, obiettivo Abaaoud:

Arrestato. Anzi no, è barricato e sta trattando. Contrordine: è stato ucciso. Abdelhamid Abaaoud, presunta mente degli attacchi di Parigi, era di sicuro l'obiettivo del blitz di questa notte a Saint-Denis, nel Nord di Parigi. Oltre cento agenti delle forze speciali francesi impegnati in un assedio di 7 ore per stanare i sospetti jihadisti e bonificare il quartiere. Nessuna certezza, dunque, solo molte voci che si rincorrono sulla sorte del belga: secondo l'emittente BfmTv la donna che si è fatta esplodere all'arrivo dei militari sarebbe una sua parente.

La primula rossa del jijadismo - Ha 27 anni, e da "Bullo di Molenbekk" è diventato uno dei leader dei terroristi in Europa. La cellula di Bruxelles è di fatto il centro del terrore continentale, avendo legami con Francia, Olanda, Germania, Italia. È l'uomo più ricercato del momento, così come Abdeslam Salah, il suo amico d'infanzia e "kamikaze mancato" di Parigi, anche lui in fuga. Abaaoud, però, opera a un piano superiore: attivissimo in Siria e nel Califfato, sono frequentissimi i suoi viaggi in Medio Oriente dove ha portato anche il suo fratelli no di 13 anni, facendolo diventare il più giovane jihadista dello Stato Islamico. Una sorta di investitura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog