Cerca

Allerta massima

Isis, i sette italiani nella black list

Isis, i sette italiani nella black list

Ci sono anche sette italiani nella "black list" dell'Isis. Per la precisione è degli hacker dell'"Islamic cyber army"  Sette italiani, con tanto di nome, cognome e indirizzi. Il Tempo ha provato a contattarli. Tutti hanno chiesto l'anonimato ma si dichiarano completamente estranei ad ogni rapporto con l'Isis o con lo Stato islamico. Il quotidiano ha contattato per esempio un uomo che ha detto di essere il titolare di un rifornimento di benzina: "Non vedo quale affinità possa esserci tra me e l' Isis. Io non lavoro all' interno delle forze dell' ordine, tantomeno nell' intelligence". Ha detto di essere sposato con una donna islamica che però, ha aggiunto, "è una moderata". Un'altra persona contattata si è mostrata molto più preoccupata, ha detto di essere un imprenditore che si occupa di "forniture per forze dell' ordine italiane ed estere". "Forse i pirati informatici dell' Isis sono entrati nei siti di aziende che in qualche modo sono collegate alle forze dell' ordine - ha detto a Il Tempo - e forse hanno rubato indirizzi e nume ridi telefono contenuti nei pc".



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • zefleone

    25 Novembre 2015 - 16:04

    Se sono politici nessun problema, sono una nullità totale. Alfano, quel pirla, fino a pochissime settimane fa cosa diceva? Ora sarebbe giusto e corretto che lui fosse uno di quelli se disgraziatamente dovesse accadere qualche cosa, non che fossero cittadini comuni che ci rimettono la vita per la totale stupidità incapacità politica di questi demente di politicanti da strapazzo.

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    25 Novembre 2015 - 15:03

    Non ci credo ---- Vanno arrestati tutti --

    Report

    Rispondi

  • Obiettore

    Obiettore

    24 Novembre 2015 - 13:01

    Nulla da obiettare se hanno votato PD.

    Report

    Rispondi

  • miacis

    24 Novembre 2015 - 10:10

    Ma nemmeno quelli dell'Isis se la prendono con i veri responsabili delle guerre? Ma da che dipenderà?

    Report

    Rispondi

    • Pinkalikoi

      24 Novembre 2015 - 13:01

      x Miacis, Sarà un tacitamente riconosciuto diritto di reciprocità: Il popolo minuto mette i propri figli per la guerra ed i responsabili possono continuare a fare gli affari loro. Finché c'é guerra c'é speranza!

      Report

      Rispondi

      • marioangelopace

        24 Novembre 2015 - 15:03

        ma che credevate, che l'ISIS fosse formato da giustizieri? Leggete meno Tex e Salgari!

        Report

        Rispondi

blog