Cerca

Paradiso anti-islam

Il Canton Ticino vieta i veli islamici: 10mila euro di multa a chi li indossa

Il Canton Ticino vieta i veli islamici: 10mila euro di multa a chi li indossa

Divieto assoluto di burqa o niqab, sia per le donne residenti sia per le turiste. E in caso di violazione del divieto, quasi 10.000 euro di multa. Il paradiso anti-islam si trova ad appena 30 chilometri da Milano. Ma è fuori dall'Italia, in un altro Stato: la Svizzera. Dopo il referendum approvato qualche mese fa col voto favorevole di due terzi degli aventi diritto, il Canton Ticino (il cantone elvetico più meridionale a lingua italiana) ha approvato la legge che vieta del tutto i veli musulmani e vara multe durissime per chi contravviene. Dall'Algeria, peraltro, un miliardario ha lanciato un appello su internet in cui promette di pagare lui tutte le multe e invita le donne islamiche del Ticino a violare la legge anti-burqa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • etano

    26 Novembre 2015 - 10:10

    La spiegazione è evidente, forse banale, ma reale. La Svizzera ha un Governo Federale che non è assolutamente di sinistra. L'Italia dei compagni filoislamici la cui banda è capitanata da Renzi è purtroppo sotto gli occhi di tutti come viene malgovernata. La Svizzera ha pure nelle proprie banche ingentissime ricchezze appartenenti anche a musulmani quindi ...

    Report

    Rispondi

  • etano

    26 Novembre 2015 - 10:10

    La spiegazione è evidente, forse banale, ma reale. La Svizzera ha un Governo Federale cxhe non è assolutamente di sinistra. L'Italia dei compagni filoislamici la cui banda è capitanata da Renzi è purtroppo sotto gli occhi di tutti come viene malgovernata. La Svizzera ha pure nelle proprie banche ingentissime ricchezze appartenenti anche a musulmani quindi ...

    Report

    Rispondi

  • bettym

    26 Novembre 2015 - 10:10

    ..perché l'algerino deve offrire il suo denaro per pagare le multe?? Se un paese ha una legge, questa deve essere rispettata da tutti, altrimenti non ci vai!! Questo spronare a infrangere la legge è stupido; se nel Cantone Ticino non si può indossare il "cencio" in testa, è giusto che tutti lo rispettino, chi lo vuole mettere, vada in Algeria da quel cretino!!

    Report

    Rispondi

  • FabiettoFJ

    26 Novembre 2015 - 08:08

    Per dionisio bosio. Giusto quello che hai detto ed è la conferma che il problema oltre che religioso è culturale. Se il sud culturalmente è rimasto indietro di almeno 50 anni rispetto al resto del paese, l'islam ne dista almeno 700. C'è, ed è evidente, una diversità culturale tra nord e sud. Figuriamoci con gli islamici.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog