Cerca

Il monito

Terrorismo, l'appello di Papa Francesco dal Kenya: "La violenza nasce da paura, povertà e disperazione"

Kenia, l'appello di Papa Francesco alle autorità del Kenya:

"L'esperienza dimostra che la violenza, il conflitto e il terrorismo si alimentano con la paura, la sfiducia e la disperazione, che nascono dalla povertà e dalla frustrazione". Lo denuncia papa Francesco parlando alle autorità e al corpo diplomatico del Kenya, prima tappa dell'undicesimo viaggio apostolico in Africa. "Fintanto che le nostre società sperimenteranno le divisioni, siano
esse etniche, religiose o economiche, tutti gli uomini e le donne di buona volontà sono chiamati a operare per la riconciliazione e la pace, per il perdono e per la guarigione dei cuori", esorta il Pontefice.

"Nell'opera di costruzione di un solido ordine democratico, di rafforzamento della coesione e dell’integrazione, della tolleranza e del rispetto per gli altri, il perseguimento del bene comune dev'essere un obiettivo primario", ricorda Jorge Bergoglio. Da qui il monito di Francesco: "La lotta contro questi nemici della pace e della prosperità dev'essere portata avanti da uomini e donne che, senza paura, credono nei grandi valori spirituali e politici che hanno ispirato la nascita della Nazione e ne danno coerente testimonianza", continua nel suo discorso. Il Papa poi si rivolge alle autorità locali e ricorda: "La promozione e la preservazione di questi grandi valori sono affidate in modo speciale a voi, che guidate la vita politica, culturale ed economica del vostro Paese. È questa una grande responsabilità, una vera e propria vocazione al servizio dell’intero popolo keniota. Il Vangelo ci dice che a quelli a cui è stato dato molto, sarà richiesto molto. In questa luce, vi incoraggio ad operare con integrità e trasparenza per il bene comune e a promuovere uno spirito di solidarietà a ogni livello della società".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog