Cerca

In Australia

Uomo spaventato da un ragno cerca di ucciderlo ma i vicini chiamano la polizia spaventati

"Ti ammazzo, muori! Crepa!", i vicini di casa sono stati allarmati da queste grida agghiaccianti che hanno sconvolto il quartiere di Wollstonecraft a Sidney. La polizia subito accorsa alle due del mattino pensavano di trovarsi davanti ad una classica litigata tra marito e moglie esagerata ma quando sono entrati hanno visto solo un uomo in preda al panico da solo nella sua abitazione.
"Diverse pattuglie si sono presentate all'indirizzo, gli agenti hanno cominciato a bussare. Un uomo si è presentato alla porta, aveva il fiatone ed era piuttosto in affanno", riportano le forze dell'ordine sulla pagina Facebook nella dettagliata ricostruzione
dell'intervento. Eppure le urla sembravano proprio quelle di una donna.

Aracnofobia allarmante - "È stato segnalato un incidente domestico, con urla femminili. Dov'è la donna? La gente ha sentito che lei stava per ucciderla. Si sentivano rumori di mobili rovesciati", domanda l'agente con fare sospetto. E così l'uomo non può far altro che gettare il sacco e confessare: "Era un ragno! Uno bello grosso!E le urla della donna? Sì, scusate ero io. Odio davvero i ragni sul serio". Tra le risate e lo scalpore alla fine la verifica degli agenti ha confermato la versione dell'aracnofobico e l'intervento della polizia si è rivelato un falso allarme.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog