Cerca

Washington

Uno spietato Donald Trump dice: "Se fossi Obama colpirei le famiglie dell'Isis"

Uno spietato Donald Trump dice:

Un Donald Trump senza mezzi termini dice basta alla "politically correct" di Obama e afferma: "Dobbiamo colpire le famiglie dei membri dell'Isis". Così il candidato alla Casa Bianca per l'ennesima volta discute sulle scelte dell'attuale Presidente Americano e afferma che per "mettere al tappeto" lo Stato Islamico bisogna "colpire le famiglie" dei terroristi. È quello che Trump farebbe -dice- se fosse il Presidente degli Stati Uniti. Lo ha comunicato durante un'intervista televisiva, affermando inoltre che il Presidente in carica non sa quello che sta facendo. L'affermazione più dura di Trump è però che insieme ai terroristi vorrebbe assolutamente colpire le rispettive famiglie, "perché anche se dicono di non tenerci non è vero".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Ben Frank

    Ben Frank

    02 Dicembre 2015 - 20:08

    In fondo gli alleati vinsero la II GM bombardando indiscriminatamente le città tedesche, rompendo la resistenza del popolo e distruggendo l'organizzazione logistica e industriale... Trump ha ragione!

    Report

    Rispondi

  • blu_ing

    02 Dicembre 2015 - 19:07

    bravo e questo è veramente l'unico rimedio per estirpare questa erba maligna! il Duce fu l'unico ad estirpare la mafia quando ricercava qualcuno e la famiglia diceva di non saperne nulla ammazzava tutti, alla fine il mafioso usciva fuori ed uccideva pure lui! bei tempi quelli, adesso tutti comunisti e finocchi e tutti coccodrilli pronti a piangersi addosso se lo prendono nel didietro! o forse NO?

    Report

    Rispondi

blog