Cerca

Misure di sicurezza

Terrorismo, nuove regole nei cieli
cosa cambia per chi va in aereo

Terrorismo, nuove regole nei cielicosa cambia per chi va in aereo

I ministri dell’Interno europei hanno raggiunto un accordo unanime sulla proposta negoziata questa settimana con il Parlamento europeo di creazione del registro europeo dei dati dei passeggeri aerei (Pnr), per concludere i negoziati entro la fine dell’anno. I 28 hanno accettato di far scendere a sei mesi il tempo in cui i dati dei passeggeri saranno accessibili, prima che vengano oscurati, a fronte dei nove mesi chiesti in precedenza al Parlamento europeo,  hanno riferito fonti comunitarie. In cambio, chiedono che i Paesi possano includere nel registro i dati dei voli interni all’Ue, non solo quelli esterni, aspetto riconosciuto fondamentale dalla Francia a seguito degli attentati di Parigi. 

Il registro - L’accordo sul Pnr, registro dei dati personali di quanti viaggiano in aereo dentro e fuori l’Ue, è stato ritenuto dai ministri utile a "prevenire, identificare, e perseguire minacce terroristiche e forme gravi di crimini". Il Parlamento dovrà ora esprimersi in merito. Tutto il mondo comprende che non c’è tempo da perdere. L’accordo è equilibrato e proporzionato, ha detto il commissario europeo agli Affari interni, Dimistris Avramopoulos. "Dobbiamo migliorare la sicurezza, al tempo stesso rispettando i diritti", ha aggiunto. L’accordo raggiunto prevede la registrazione dei dati dei passeggeri su tutti i voli intraeuropei compresi i charter, come ha precisato il ministro lussemburghese Etienne Schneider, a nome della  presidenza di turno del Consiglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • JamesCook

    05 Dicembre 2015 - 10:10

    Avevo un sospetto...... ma il ripetersi di troppi errori di ortografia fa sopettare che il titolista di di Libero oltre ai titoli pulisca pure i bagni e lava i pavimenti spero che il suo stipendio sia adeguato per il lavoro che fà

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    05 Dicembre 2015 - 08:08

    Con gli intraeuropei non si arriva a niente. Occorre tracciare i movimenti delle persone in tutto il mondo.

    Report

    Rispondi

blog