Cerca

Peter Turkson alla Bbc

Il cardinale: "Contro i cambiamenti climatici, basta fare figli"

10
Il cardinale:

Il primo a parlare di "controllo delle nascite" (una bestemmia per la Chiesa cattolica solo qualche decennio fa) era stato Papa Bergoglio in persona, di ritorno da un viaggio nelle Filippine: "Alcuni credono che per essere buoni cattolici dobbiamo essere come conigli. No. Paternità responsabile". Ieri, il cardinale Turkson, presidente del Pontificio consiglio Giustizia e Pace, gli ha fatto eco in una intervista rilasciata all'emittente britannica Bbc e ripresa dal quotidiano "Il Tempo". "Il controllo delle nascite potrebbe essere una soluzione per i cambiamenti climatici che minacciano il pianeta". E ancora: "La Chiesa non è mai stata contraria alla pianificazione naturale delle nascite", sottolineando tre volte la parola "naturale".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlozani

    10 Dicembre 2015 - 13:01

    Siamo già un popolo di vecchi e un imbecille'negro'ci dice che non dobbiamo fare più figli quando quegli'zulù',che hanno fame,denutriti scopano come mandrilli venendo sempre dentro come avremmo dovuto fare anche noi secondo la Chiesa concedendoci il metodo Ogino Knaus.Se gli italiani non farannopiù figli ,ci penseranno gli extra.comunitari e siccome ci sarà tanto spazio vuoto ,l'Italia sarà loro

    Report

    Rispondi

  • carlozani

    10 Dicembre 2015 - 13:01

    come si fa a credere ad una religione con dei ministri di Dio ,che più teste di cazzo di così non si puo?Ora anche i prelati'negri'tirano fuori le loro stronzate.Da ragazzino andavo a confessarmi e il prete ti metteva in imbarazzo chiedentoti se ti masturbavi ed era peccato,come l'uso del preservativo anche se serviva per difendersi dall'aids perchè non si doveva cercare il piacere ma procreare.

    Report

    Rispondi

  • Pugile

    10 Dicembre 2015 - 13:01

    Finalmente se ne cominciano a rendere conto anche loro, vanno fatte politiche che incentivino la decrescita della popolazione perché qui tra poco ci mangeremo tra noi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media