Cerca

Il giallo

Libano, rapito e poi liberato Hannibal Gheddafi: vendetta per l'omicidio dell'Imam al-Sadr

Libano, rapito Hannibal Gheddafi: vendetta per l'omicidio dell'Imam al-Sadr

Rapito e poi liberato da un gruppo armato in Libano Hannibal Gheddafi, il figlio dell'ex leader libico Muammar Gheddafi. Lo riferisce New Tv. L'emittente ha mostrato un filmato in cui l'uomo riferisce di essere in buona salute e di essere stato sequestrato "da persone a cui dobbiamo la verità". Qualche ora dopo la notizia che il quartogenito del Rais è stato liberato: ora è sotto interrogatorio da parte della polizia libanese. Le autorità libanesi hanno sempre accusato la Libia per il rapimento dell'ex leader spirituale dei musulmani sciiti in Libano, l'Imam Moussa al-Sadr, scomparso nel 1978 durante una visita ufficiale in Libia. La foto di Hannibal prigioniero, con un occhio tumefatto, è stata trasmessa da una tv libanese. 

Dinastia maledetta - Degli otto figli di Gheddafi, due sono sicuramente stati uccisi: Mutassin, ex ufficiale dell'esercito, morto nella battaglia di Sirte, e Saif al-Arab sotto le bombe Nato. Del giovane Khamis non si hanno notizie certe mentre sono rimasti in Libia i due più famosi, l'ex calciatore del Perugia Saadi e Saif al-Islam. Rifugiati all'estero, oltre a Hannibal, anche il primogenito e possibile erede del Raìs Muhammad e Aisha, ex ambasciatrice Onu a Tripoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog