Cerca

La Francia al voto

Il ballottaggio punisce Marine Le Pen. L'indiscrezione: "Sconfitta in ogni regione"

Marine Le Pen

Urne chiuse in Francia: una debacle per Marine Le Pen. Gli exit poll confermano: nessuna regione al Front National. In cinque regioni vincono i socialisti, in 5 i Republicains di Sarkozy mentre in altre tre è un testa a testa. La Le Pen e i suoi restano sempre fuori dai giochi, proprio come anticipato nel tardo pomeriggio dal quotidiano belga Le Soir che aveva anticipato gli exit-poll sul ballottaggio delle attesissime regionali francesi quando ancora non erano stati diffusi dal ministero dell'Interno. Nessuna regione al Front National, dunque, penalizzato da una feroce campagna degli altri partiti, che ne hanno boicottato la vittoria anche a costo di sfilarsi dalla contesa.

I risultati - Nel dettaglio, nel Picardie-Nord-Pas de Calais il repubblicano Xavier Bertrand avrebbe ottenuto il 57,7% dei voti contro il 42,3% di Marine Le Pen; sconfitta secondo i media belgi anche Marion Le Pen, che in Provence-Alpes-Cote d'Azur sarebbe ferma al 44,2% contro il 55,8% del sindaco di Nizza, Christian Estrorsi; infine la Rhone-Alpes-Avuvergne, dove vincerebbe il repubblicano Laurent Wauquiez con il 40% (fermo al 23% il candidato del Front National).

Il voto - Per la prima volta in queste regionali, il partito della Le Pen cerca di conquistare una delle 13 macro-regioni create dalla riforma del presidente Francoise Hollande. Impressionante il botto al primo turno del Front National, che si era imposto su scala nazionale con il 27,7% dei voti, davanti ai Republicains (27%) e ai socialisti (23%). Al balottaggio di oggi, alle 17 l'affluenza era del 50,54%, percentuali che segnano un forte rialzo rispetto alle consultazioni del 2010.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog