Cerca

Le mire di Mosca sul polo

Russia, sei nuove basi nell'artico per proteggere la rotta Nord-Est

Russia, sei nuove basi nell'artico per proteggere la rotta Nord-Est

Risorse naturali immense. E la possibilità di avere accesso in poche ore di volo a tutti i continenti dell'emisfero settentrionale, dall'America all'Europa, all'Asia. Non è l'Ucraina, nè il Medio Oriente l'area nella quale la Russia di Putin si sta muovendo in modo più aggressivo, ma il grande Nord del pianeta. A cominciare dai primi giorni del 2016, come riporta il Corriere della Sera, migliaia di soldati verranno schierati in sei nuove basi, "protette" da decine di missili S-400 contro qualsiasi incursione "ostile". Lo ha comunicato nei giorni scorsi il ministero della Difesa di Mosca.

Piazzare truppe sull'isola della Terra di Alexandra, poco a nord delle Svalbard, o nel posto di Tiksi nella Siberia Orientale non è solo un modo per ribadire le proprie ambizioni sul Polo, conteso a Mosca da Stati Uniti, Canada e Danimarca, ma anche il sistema per proteggere la nuova rotta a Nord-Est nella quale il Cremlino crede moltissimo e che nei mesi del disgelo (grazie all'aumento delle temperature a livello globale) permetterà di raggiungere per molti mesi l'anno l'Estremo Oriente dall'Europa passando proprio per il Mar Glaciale Artico ed evitando così il canale di Suez: molto più lungo e situato in una zona sempre "calda" per motivi geopolitici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • battista1841

    28 Dicembre 2015 - 17:05

    Battista 28 dicembre 2015 Finalmente un capo di stato che si oppone all'arroganza e alla presunzione di onnipotenza americana. Non è uno gnomo come i lacchè europei .Vedi l' accettazione delle sanzioni con i danni a noi derivati e il futuro accordo commerciale , tramite il quale mangeremo i cibi spazzatura americani.

    Report

    Rispondi

  • wilegio

    wilegio

    28 Dicembre 2015 - 16:04

    Non sono sicuro che questa sia una cattiva notizia. Almeno i Russi non sono islamici come l'attuale presidente usa.

    Report

    Rispondi

blog