Cerca

Attacco con armi automatiche

Israele, sparatoria in un pub di Tel Aviv: due morti e cinque feriti

Israele, sparatoria in un pub di Tel Aviv: un morto e sette feriti

È di due morti e cinque feriti il bilancio fornito dalla polizia della sparatoria avvenuta in un pub nel centro di Tel Aviv. I due decessi sono avvenuti in ospedale. Almeno un uomo ha sparato, secondo alcune testimonianze, con un'arma automatica, nel locale della via Dizengoff. Secondo il Times of Israel una persona è stata arrestata nelle vicinanze del luogo dell'attacco, ma
l'aggressore è ancora in fuga. La polizia per ora non si sbilancia sulla matrice dell’attacco. Secondo alcuni media israeliani, il pub colpito è frequentato dalla comunità omosessuale. Secondo alcuni testimoni l'uomo è fuggito a piedi, secondo altri potrebbe aver agito con un complice. Circa 20 minuti dopo la sparatoria, un uomo alla guida di una moto ha esploso diversi colpi d'arma da fuoco contro pattuglie della polizia in una strada (Geha) della cintura intorno alla città, nei pressi dell'hotel Mandarin, nel quartiere settentrionale di Barutch. Non sono al momento confermati collegamenti tra i due fatti. 

L'avvertimento di Hamas - Giusto qualche ora prima Hamas aveva avvertito che cellule dormienti del movimento palestinese sono pronte a colpire, anche con attentati kamikaze, obiettivi israeliani in Cisgiordania. Nel mirino dei militanti palestinesi ci sono alti funzionari israeliani nell'establishment politico e militare. Il sito di Ynet riferisce inoltre che una di quelle cellule dormienti è stata scoperta dallo Shin Bet e dalle Forze di difesa di Israele che hanno arrestato i suoi membri ad Abu Dis all'inizio di dicembre.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog