Cerca

La storia

"I cannibali ci hanno sequestrato e picchiati"
Ecco il racconto-choc di due turisti

"I cannibali ci hanno sequestrato e picchiati"Ecco il racconto-choc di due turisti

Un'esperienza che nessuno vorrebbe fare, neanche nel peggiore degli incubi. Sono stati sequestrati per alcune ore, bendati, picchiati a colpi di machete da alcuni cannibali durante una vacanza in Nuova Papua Guinea. E'successo a un uomo di 31 anni di Londra che, assieme alla fidanzata americana, ​31 anni anche lei, è poi riuscito a scappare attraverso la giungla. La loro storia è raccontata dal Sun, loro si chiama Iovane e Michelle Clemens

Il racconto -  I due hanno raccontato che stavano facendo trekking, lunedì scorso, quando sono stati attaccati da due uomini con machete che li hanno spogliati e bendati. "Quando mi hanno strappato la maglietta ho pensato davvero che saremmo stati mangiati", ha detto Iovane. "Avevano un machete affilato e una lancia di legno, emettevano dei grugniti  all'inizio ho pensato che volessero derubarci e ho cercato di calmarli, dicendo loro che potevano prendere tutto. Ma hanno iniziato a spingerci e a minacciarci" con un inglese elementare, dicendo "vi uccideremo".

La fuga - Poi il racconto dell'evasione: "Non contava nulla, solo scappare. Così ci siamo messi a correre e, a un certo punto, abbiamo visto un uomo al limitare di un villaggio". E' stato lui a dare l'allarme mentre gli abitanti sono accorsi in loro aiuto: i due 31enni sono stati poi trasportati in elicottero verso la capitale Port Moresby, dove sono assistiti dai medici. "Le ferite alle mie dita sono così profonde che non sono sicura che ritroverò la loro funzionalità" ha raccontato Michelle Clemens, che ha riportato profondi tagli su anulare e medio destro. "E' stata un'esperienza che ci ha scosso" ha aggiunto. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    13 Gennaio 2016 - 18:06

    questi se la sono cercata, mi fa più pena chi salta in aria a parigi senza un perché

    Report

    Rispondi

  • emigratoinfelix

    13 Gennaio 2016 - 15:03

    sono sincero:non ho empatia ne´comprensione per questi due pseudoavventurieri della domenica;si sa che a papua esistono tribu´cannibali ed ostili,quindi che diavolo ci vanno a fare trekkingadesso magari il trekking lo faranno comodi guardando national geographic dal divano di casa.

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    13 Gennaio 2016 - 15:03

    Che sfigati...andare in papua guinea pieno di selvaggi negri e pretendere di essere al sicuro come in Svizzera ?

    Report

    Rispondi

blog