Cerca

La conferma

L'ex agente Cia: "Vi dico dove è stato Hitler". Lo studio su 700 documenti dell'Fbi

Rodolf Hitler

Il fatto che Adolf Hitler non fosse morto nel suo bunker a Berlino per molti è una leggenda dura a morire, per tanti altri è sempre più una convinzione, ora sostenuta anche da nuovi documenti emersi negli Stati Uniti. Secondo l'ex agente della Cia, Bob Baer, il 30 aprile 1945 a Berlino si sono suicidati due sosia di Hitler e la neo-sposa Eva Braun. Baer ha potuto analizzare più di 700 documenti declassificati di recente dall'Fbi, grazie ai quali ha potuto ricostruire che Hitler e la Braun soono scappati a piedi attraverso la fitta rete di tunnel che collegavano la cancelleria tedesca con l'aeroporto di Tempelhof. Da lì sarebbero volati in Spagna, a Tenerife. Dopo un po' di tempo, sarebbero partiti per la Patagonia, in Argentina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Bolinastretta

    15 Gennaio 2016 - 12:12

    sta benone, solo che è crioconservato nel frizzer della Merkel!

    Report

    Rispondi

  • Ben Frank

    Ben Frank

    15 Gennaio 2016 - 10:10

    Certo, è ancora vivo e vegeto e ha festeggiato il suo 125° compleanno! Ebbasta co' 'stebbufale! Ma dove voleva andare con quella faccia e l'accento austriaco!

    Report

    Rispondi

blog