Cerca

Burkina faso

Nove anni, vittima del terrorismo. L'orribile destino di un bambino italiano

Assalto all'hotel e al caffé dei turisti Terrore: 20 morti e ostaggi

Un bambino italiano, di 9 anni, è una delle vittime dell'attentato islamico in Burkina Faso. Il piccolo è il figlio del proprietario del ristorante colpito durante l'attacco. È quanto emerge dalle verifiche compiute dalla Farnesina, che ha accertato che il figlio del proprietario italiano del Cappuccino si trovava nel locale al momento dell'attacco. "Le informazioni acquisite hanno consentito di confermare che il figlio minore di circa nove anni del titolare italiano del ristorante Cappuccino, Gaetano Santomenna, si trovasse all'interno del locale al momento dell'assalto insieme a sua madre, cittadina straniera", fa sapere il ministero degli Esteri in una nota. Tuttavia il comunicato precisa che "le operazioni formali di riconoscimento dei corpi delle numerose vittime dell'attentato sono ancora in corso da parte delle autorità del Burkina Faso, e potrebbero durare a lungo in considerazione dell'elevato numero di vittime di vari paesi coinvolti".

Le operazioni di riconoscimento dei corpi "vengono seguite direttamente dal nostro Console Onorario e da personale dell'Ambasciata in Costa d'Avorio (competente per il Burkina Faso) che hanno assicurato Costante assistenza al connazionale e alla sua famiglia fin dai momenti successivi all'evento", spiega la Farnesina. "Dalla sua immediata attivazione a seguito dell'attacco terroristico nella capitale del Burkina Faso, la Farnesina ha effettuato verifiche su circa 100 connazionali che risultavano presenti nella capitale, per accertarne l'incolumità e prestare assistenza", riferisce ancora il ministero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • esasperata49

    18 Gennaio 2016 - 10:10

    mi dispiace molto x il bimbo e x tutti gli altri morti x mano di fanatici, però il padre è italo-libanese, la madre franco-ucraina, (info lette su un altro quotidiano), ma secondo voi a chi chiederà aiuto il padre, se ne dovesse aver bisogno?

    Report

    Rispondi

  • gianniob

    17 Gennaio 2016 - 19:07

    Due bambini in pochi giorni. Entrambi vittime della violenza e della barbarie ISLAMICA. Sarebbe questo il volere del loro Dio?

    Report

    Rispondi

  • francori2012

    17 Gennaio 2016 - 18:06

    Questi criminali,sono pure delle Bestie.Pare che ci siano state persone di 13 differenti nazioni.Per il futuro,sarà più facile convincere il mondo intero,che questa gente,è da ammazzare almeno due volte,perchè una sola non basta. L'unico Islamico buono è quello Morto. Francori2012

    Report

    Rispondi

  • Karl Oscar

    17 Gennaio 2016 - 17:05

    Queste bestie immonde e sanguinarie hanno sfidato il mondo intero e ..i grandi litigano tra di loro:la questione non quadra

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti