Cerca

Choc

Rylie Whitten, 15 anni, rischia la vita per un assorbente interno

Rylie Whitten, 15 anni, rischia la vita per un assorbente interno

Si sente male mentre è in classe e finisce in coma. Rylie Whitten rischia la vita a 15 anni per colpa di un assorbente. La ragazza ha accusato prima dei forti mal di testa, nausea e un forte senso di spossatezza, così i genitori hanno deciso di portarla in ospedale.
Al pronto soccorso la situazione è peggiorata e la 15enne è andata in coma. I medici, come riporta il Daily Mail, hanno escluso la meningite e credono si tratti di uno choc tossico causato dal tampone. Rylie, infatti, aveva le mestruazioni e al momento del ricovero indossava un assorbente interno. È possibile che la ragazza abbia tenuto il tampone per un tempo troppo lungo e che ciò abbia dato il via a un'infezione degenerata in modo assai grave. Secondo i medici, infatti, questo tipo di assorbenti non dovrebbero essere usati per più di 5 ore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rossini1904

    22 Gennaio 2016 - 08:08

    E' noto che le Inglesi, che non conoscono l'uso del bidet, a igiene intima stanno messe male.

    Report

    Rispondi

  • Eithne

    Eithne

    21 Gennaio 2016 - 15:03

    Poverina, per carità dispiace, ma lo sanno anche i muri che gli assorbenti interni non vanno tenuti più di qualche ora. In realtà fa anche un po' schifo il fatto che vengano tenuti così a lungo...

    Report

    Rispondi

blog