Cerca

Passo indietro

Spagna, altro (grosso) guaio per l'Europa. Il premier si arrende: addio al governo

Mariano Rajoy

Un'altra grana per l'Europa: il premier spagnolo Mariano Rajoy ha rifiutato l’offerta del re Filippo di presentarsi a una nuova investitura davanti al Congresso dei deputati. Rinuncia, insomma, alla formazione di un governo: lo ha annunciato il Palazzo reale della Zarzuela, confermando un nuovo round di colloqui con i leader politici mercoledì prossimo.

In Spagna, insomma, non esiste alcuna "grande coalizione". Rajoy, che aveva invocato un'intesa tra le forze di forza di centrodestra e di centrosinistra dopo aver vinto le elezioni del 20 dicembre senza maggioranza, era quasi certo di non ottenere la fiducia del Parlamento. Il premier ha però assicurato: "Non rinuncio a formare una maggioranza per un nuovo governo, anche se al momento questa non c’è". E ancora: "Non rinuncio a niente. Non dico no alla mia investitura ma al momento non ho i voti necessari". Così in un comunicato stampa successivo a quello diffuso dalla casa reale, con cui si è appreso che il premier uscente e designato ha rifiutato la proposta di essere candidato nuovamente per formare un nuovo governo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog