Cerca

Egitto

Studente italiano morto al Cairo: due arresti

La polizia egiziana ha arrestato  due persone sospettate di aver avuto un ruolo nell’uccisione dello  studente italiano Giulio Regeni, scomparso al Cairo lo scorso 25 gennaio e trovato morto mercoledì. Lo hanno riferito fonti della  sicurezza egiziana all’agenzia Dpa, senza chiarire se i due arrestati  siano egiziani o stranieri. "Le agenzie di sicurezza - hanno spiegato  le fonti, a condizione di anonimato - hanno raccolto indizi importanti sul caso, i quali dimostrano che si è trattato di un atto criminale non collegato al terrorismo. I dettagli su questi indizi saranno  resi noti entro alcune ore", hanno aggiunto le fonti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Jason Bourne

    06 Febbraio 2016 - 07:07

    Ma chi cazzo te lha fatto fare! !!!lotta in Italia! !!!aiuta gli italiani! !!si può fare beneficenza anche a 5 m da casa! !!cosa si fa per una foto su Facebook. .....

    Report

    Rispondi

  • Baliano

    Baliano

    05 Febbraio 2016 - 19:07

    Non vorrei che gli Egiziani non sapendo che pesci prendere alla fine beccano un paio di disperati qualsiasi per salvarsi subito la faccia e chi s'è visto s'è visto. Difficile trovare in quel formicaio di esaltati islamisti i veri colpevoli. Certo è che i responabili sono degli infami, criminali e pendagli da forca.

    Report

    Rispondi

blog