Cerca

Omicidio al Cairo

Giulio Regeni, l'ultima rivelazione: ecco dove è stato ammazzato

Giulio Regeni, l'ultima rivelazione: ecco dove è stato ammazzato

Giulio Regeni sarebbe stato ucciso in un appartamento del centro del Cairo e solo in un secondo momento il suo cadavere sarebbe stato trasportato sulla strada desertica dove è stato ritrovato. E' quanto emerge da una informativa inviata dagli inquirenti egiziani agli inquirenti della Procura di Roma nella quale si rileva anche che "nessun elemento" collega "l'omicidio a una rapina finita male". Non solo. Dagli accertamenti sarebbe inoltre emerso come il ragazzo di 28 anni non svolgesse alcuna attività illecita: "Conduceva una vita ritirata e frequentava solo colleghi ricercatori".

Dall'esame dei filmati delle telecamere nel quartiere El Behoos risulta poi che Regeni, il 25 gennaio, non è mai arrivato all'appuntamento delle 20 per una cena con un suo amico italiano. L'acquisizione dei filmati, così come i tabulati relativi alle celle a cui risultava agganciato il telefono cellulare dello studente, facevano parte delle richieste inviata dalla procura di Roma, tramite rogatoria internazionale, alle autorità egiziane. Saranno invece gli esperti italiani a esaminare il computer del ricercatore universitario per verificare l'eventuale sussistenza di elementi utili per fare luce sulla sua morte

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • buonavolonta

    11 Febbraio 2016 - 13:01

    sarò fesso ma il fatto che venga ritrovato un cadavere è come voler dare agli inquirenti una pista su cui muoversi se volevano l'oblio lo seppellivano e non lo avrebbero ritrovato mai più

    Report

    Rispondi

    • pedralb

      11 Febbraio 2016 - 16:04

      Concordo perfettamente.....e chi, se non gli oppositori del regime, aveva più inetressi a far ritrovare il cadavere???.....povero ragazzo idealista trucidato dei suoi presunti amici!!!!!

      Report

      Rispondi

blog