Cerca

La storia

Abe, il barbone che accetta l'elemosina con la carta di credito

Abe, il barbone che accetta l'elemosina con la carta di credito

«Essere un senzatetto può diventare un business». A fare questa stravagante affermazione è l' unico clochard d' America a cui poco importa se non hai spiccioli in tasca, tanto accetta l' elemosina con carta di credito. Senza alcuna preferenza di banca emittente, né colore: Visa, Mastercard e American Express, nelle versioni verde, argento o super esclusiva nera.

Si chiama Abe Hagenston, ma per le strade, e sotto i cavalcavia, di Detroit (ci vive da 10 anni) lo conoscono tutti come "Honest Abe", stesso soprannome del presidente Lincoln. Da tempo le abitudini dei cittadini sono andate modificandosi e risultano scarse le persone che girano con tanti soldi nel portafoglio; così l' ingegnoso mendicante ha pensato di consentire generose donazioni pure senza monete, servendosi di moderni sistemi telematici. Il processo appare abbastanza semplice e grazie a un background tecnologico, in passato era un web designer, Abe ha inaugurato il servizio di accattonaggio 2.0.

 Acquistando un lettore di carte di credito, per soli 10 dollari, è riuscito a trasformare il proprio cellulare in un lettore di bande magnetiche, una sorta di Pos che rende possibili le transazioni sui circuiti finanziari più importanti 24 ore su 24. Dati alla mano il clochard 42enne ha dichiarato al New York Daily News di racimolare quotidianamente tra venti e cinquanta dollari, grazie alla bontà di anonimi benefattori che inviano denaro anche nel cuore della notte. E nella metropoli Usa delle automobili il signor Hagenston è diventato un fenomeno prima umano e poi mediatico.

 Adesso vuole fare il salto di qualità e sta cercando di costruire un attivo sindacato degli homeless: ha realizzato un sito internet, attraverso il quale tenta di mettere in comunicazione chi necessita di aiuto, in modo da condividere le esperienze, unire le forze e fornire stimoli per migliorare la situazione. Abe pensa al futuro: «Voglio sviluppare un' App capace di utilizzare un software di riconoscimento facciale da abbinare al sistema di elemosina attraverso carta di credito. Potrebbe funzionare sia su Android che su Iphone e se qualcuno vuole darmi una mano si faccia avanti».

Massimo De Angelis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog