Cerca

La minaccia

"Fatevi saltare in aria tra la gente". Ecco dove l'Isis ammazzerà in Italia

"Fatevi saltare in aria tra la gente".  Ecco dove l'Isis ammazzerà in Italia

I terroristi dell'Isis vogliono colpire Roma. Da tempo la propaganda jihadista pubblica foto e messaggi con minacce all'Italia e tra gli ultimi post, riporta il Tempo, è apparsa un'immagine della Capitale messa a ferro e fuoco dallo Stato islamico sulla quale appare la scritta: "Rome is the destination". In un audio poi si invitano i "fratelli in Occidente" a colpire "i miscredenti" con indicazioni sulle modalità: "Fatevi esplodere dove c'è più gente".

Le minacce arrivano soprattutto dalla Libia dove si sarebbero stabiliti alcuni degli elementi più pericolosi ai vertici dell'Isis. Tra gli elementi di spicco dell'Isis ci sarebbero Abu Amer al Jazrawi, un saudita al comando dell' organizzazione, e Abu Abdullah Al Shishani, un ceceno che dopo la sua conversione all'Islam si è spostato dalla Georgia alla Siria e ora sarebbe in Libia. A Tripoli è stato arrestato Ahmeda Najme al Sha ref, alias Al Tashif, catturato dalle forze speciali libiche che avrebbero trovato il presunto numero 2 del ramo dell' Isis a Sabrata in un appartamento sulla costa. Nel corso del blitz sarebbe stato sequestrato materiale esplosivo, armi e munizioni. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    14 Marzo 2016 - 23:11

    Che lo facciano.Lo auspico.Almeno così apriremo la caccia all'arabo e al Dentone ministeriale....Temo che quest'ultimo non avrà posto dove scappare.

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    07 Marzo 2016 - 12:12

    Per adesso non ci sono riusciti , questo significa che il lavoro di inteligence internazionale sta funzionando. Alla faccia di qui figli di madre ignota che non sono altro. Se asipirassero ad una vita migliore invece di quella idiozia scritta in un libro di mille e passa anni fa'. Sono una massa di imbecilli.

    Report

    Rispondi

  • buonavolonta

    29 Febbraio 2016 - 11:11

    entreranno e faranno cio che credono giusto ..siamo un popolo da sottomettere... abbiamo gettato tutto cio che era la nostra identità per accettare tutto quello che non ci apparteneva per spirito di modernismo e di ateismo

    Report

    Rispondi

  • zefleone

    29 Febbraio 2016 - 11:11

    Speriamo assolutamente che non accada, ma se dovesse speriamo che accada dove ci sono politici e i dipendenti pubblici. Quel feciume non merita pietà. Hanno rovinato l'italia questi bastardi.

    Report

    Rispondi

    • roberto19

      roberto19

      07 Marzo 2016 - 12:12

      I politici non li toccheranno mai perché - per come sono e per quello che decidono - gli servono !

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog