Cerca

Sinistra nei guai

Scandalo in Brasile: Lula fermato dalla polizia, corruzione miliardaria da Petrobras

Scandalo in Brasile: Lula fermato dalla polizia, corruzione miliardaria da Petrobras

L'ex presidente brasiliano Lula è in stato di fermo a San Paolo e ora si trova nel quartier generale della polizia federale presso l'aeroporto di Congonhas. Alcuni agenti hanno perquisito l'abitazione di Luiz Inacio Lula da Silva, quelle di alcuni parenti tra cui il figlio Fabio Luiz, e gli uffici della fondazione che porta il suo nome nell'ambito delle indagini sullo scandalo Petrobras. Secondo un portavoce dell'ex capo dello Stato e leader sindacale, Jose Chrispiniano, questi sarà adesso sottoposto a interrogatorio per corruzione e riciclaggio. Lula è stato uno dei politici di sinistra più importanti e potenti degli anni Duemila, leader degli anti-capitalisti in Sud America e spesso indicato come esempio da seguire per una nuova via dai leader della sinistra italiana pre-Pd.  

Pioggia di soldi - Come confermato dagli stessi inquirenti, altri dieci fermi e 32 perquisizioni sono stati condotti complessivamente in tre Stati, Bahia e Rio de Janeiro oltre a quello paulista. L'inchiesta prende il nome del colosso petrolifero statale che distribuì oltre 2 miliardi di dollari in mazzette a politici del Partito dei Lavoratori, di cui Lula è stato il capo dal 1980 al 1994. L'ipotesi è che, quando era alla guida del Paese sud-americano fra il 2003 e il 2010, abbia tratto benefici dallo schema corruttivo che vedeva al centro la compagnia energetica pubblica, ottenendo vantaggi per se stesso, la sua formazione politica e forse addirittura per il governo dell'epoca.

Guai per Dilma - Il nome di Lula è stato fatto da alcuni individui sotto accusa che hanno deciso di collaborare in cambio di una riduzione di pena. Il lavoro degli investigatori si avvicina dunque sempre di più sia a Lula sia al suo successore, l'attuale presidente Dilma Rousseff, al vertice del consiglio di amministrazione di "Petrobras" negli anni in cui la discussa vicenda avrebbe preso corpo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • insorgi

    04 Marzo 2016 - 19:07

    Macché imbarazzo. sono disperati perché credevano che Lula era di sinistra, Puro, leale e vergine, come un communnisstaa. Pfui!

    Report

    Rispondi

  • arwen

    04 Marzo 2016 - 19:07

    Pecunia non olet...tanto a dx quanto a sx.....

    Report

    Rispondi

  • Falcesenzamarte

    04 Marzo 2016 - 16:04

    Vuoi vedere che ha preso tangenti anche quel delinquente di Battisti? Qui invece la galera se la fa solo chi non ha la tessera del pd.Altrove non badano a tessere e schieramenti ,e soprattutto non esiste la magistratura dem......................Favoloso vero?

    Report

    Rispondi

  • Falcesenzamarte

    04 Marzo 2016 - 16:04

    Vuoi vedere che ha preso tangenti anche quel delinquente di Battisti?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog