Cerca

Occhio alla circolare

Il documento segreto che imbarazza la Nato: "Appoggiate i qaedisti in Siria"

Il documento segreto che imbarazza la Nato:

La Turchia ha sostenuto almeno dal 2013 i jihadisti di Jabhat al-Nusra, il movimento qaedista che combatte contro il dittatore siriano Bashar Assad, grande nemico del presidente Erdogan. Il sospetto internazionale sarebbe confermato da una circolare del Ministero dell'Interno turco di tre anni fa, pubblicata ora dal quotidiano Kuzay Anadolu Gazetesi e ripresa il 28 febbraio dal sito anti-terrorismo russo Kavkazpress: nel documento segreto il ministero disponeva direttive per dare appoggio logistico ai miliziani ceceni e tunisini di al-Nusra, un fatto di gravità inaudita soprattutto per le ripercussioni geopolitiche nell'area. La Russia, infatti, sta sostenendo da mesi Assad proprio contro i suoi oppositori: al-Nusra, le milizie dello Stato islamico e il sempre più debole e isolato esercito "laico" degli anti-Assad. Soprattutto, la Turchia è un paese membro della Nato e, di fatto, si tratterebbe di un "tradimento" all'alleanza occidentale.

La lotta contro i curdi del Pkk - L'obiettivo del governo turco sarebbe stato da un lato il rafforzamento degli anti-Assad (anche a costo di favorire il pericolosissimo fronte jihadista), dall'altro quello di colpire in modo fatale i curdi del Pkk, a loro volta impegnati nella lotta contro Assad e al-Nusra. "Il nostro territorio di Hatay - si legge nella circolare - è strategico per il passaggio logistico di gruppi islamici, così come per l'addestramento, per l'alloggio, per le cure sanitarie visto che la maggior parte di loro passa di qui. Le strutture dei Servizi Segreti Nazionali sono state incaricate di ciò sotto il coordinamento del nostro Prefetto. Le istituzioni civili, riservatamente, devono favorire il passaggio sia via terra che via aria, di coloro che sono presenti sul territorio della nostra provincia. Quanto sopra va eseguito scrupolosamente e applicato nelle modalità indicate".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog