Cerca

Giallo russo

Il ministro ammazzato a bastonate: un'ombra terrificante sullo zar Putin

Vladimir Putin

Una nuova verità su Mikhail Press Lesin, il ministro di Vladimir Putin trovato morto in una stanza d'albergo a Washington lo scorso anno: l'uomo sarebbe stato ucciso. Non si tratterebbe, dunque, di un attacco cardiaco, come avevano spiegato i familiari, ma Lesin sarebbe stato ammazzato dai colpi di un corpo contundente. Probabilmente fu ucciso a bastonate.

Lesin, 57 anni, era stato a capo di Gazprom-Media, controllata dal governo russo, e aveva fatto parte dei governi di Putin dal 1999 al 2004, per il quale fu ministro per i Media (successivamente fu anche consigliere personale di Putin). Poi il cambio di rotta: divenne esponente del dissenso verso Mosca. Ora si è appreso che l'uomo avrebbe subito anche lesioni al collo, al torso, alle braccia e alle gambe. Le notizie sono state confermate dal dipartimento della polizia metropolitana di Washington.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antonimo

    14 Marzo 2016 - 23:11

    Se lo dice il dipartimento di polizia metropolitana di Washington, possiamo stare sicuri che è del tutto falso.

    Report

    Rispondi

  • Gianni999

    12 Marzo 2016 - 17:05

    ma che ca... di titoli fate!

    Report

    Rispondi

  • angelux1945

    12 Marzo 2016 - 15:03

    Vabbè, ogni volta che in Russia ce un morto ammazzato per gli l'occidentali il mandante è Putin!!!!!

    Report

    Rispondi

    • iltrota

      12 Marzo 2016 - 17:05

      Sapendo che è amico di Silvio la cosa non ti dovrebbe sorprendere, vecchio bananas....

      Report

      Rispondi

    • libero14

      12 Marzo 2016 - 16:04

      Finanche quando succede in un albergo a Washington.

      Report

      Rispondi

blog