Cerca

Costa D'Avorio, spari nel resort degli europei: 12 morti

Costa D'Avorio, spari nel resort degli europei: 15 morti

Attacco terroristico in Costa D'Avorio.  Un commando formato da una decina di uomini in abiti civili, ma armati di kalashnikov, ha attaccato al grido di "Allah è grande" una serie di hotel di Grand-Bassam, a circa 40 km dalla capitale della Costa d'Avorio. 

Gli attacchi terroristici a tre alberghi di Grand-Bassam in Costa d'Avorio hanno causato la morte di 14 civili e due soldati. Lo ha detto il presidente ivoriano Alassane Ouattara, che si è recato sui luoghi della strage, ripreso dai media internazionali. Sei terroristi sono stati uccisi, aveva detto in precedenza un ministro. Site riferische che Al Qaida per il Maghreb islamico ha rivendicato l'attacco ai resort dei turisti occidentali a Grand-Bassam.

Sparatoria in una stazione balneare della Costa d'Avorio frequentata dagli occidentali. Lo riferiscono i media francesi.  La località presa di mira è a 40 chilometri da Abidjan. Secondo media locali gli hotel colpiti sono due, il Koral Beach e Etoile du sud. E' di almeno 12 morti, di cui 4 europei, il bilancio dell'attacco terroristico in Costa d'Avorio. Lo riferisce la polizia ivoriana citata dai media internazionali. La nazionalità delle vittime non è stata precisata. "Non sappiamo se il numero delle vittime sia più alto. Al momento stiamo passando al setaccio la zona", ha dichiarato un ufficiale della polizia locale facendo un punto stampa.
Il consolato generale di Francia a Abidjan ha chiesto ai residenti francesi di non viaggiare tra Assine, Bassam e Abidjan "per non ostacolare le forze dell'ordine".

Nell'attentato è morto un cittadino francese. Lo ha annunciato il presidente Hollande, parlando di "una decina di civili" uccisi insieme con "diversi membri delle forze di sicurezza". "La Francia assicura sostegno logistico e informazioni alla Costa d'Avorio per trovare gli aggressori - ha detto Hollande - continuerà e intensificherà la cooperazione con i suoi partner nella lotta al terrorismo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aaronrod

    13 Marzo 2016 - 23:11

    Bisognerebbe sganciargli in testa al califfo una bombetta come tutti conosciamo. Ma credo che infine, a qualcuno interessi mantenere in vita questo terrorismo. Alttimenti a quest' ora ci sarebbe cenere. Quando prevalgono gli interessi van di mezzo i poveracci. E sti ignoranti si fan saltare in aria per andare in paradiso. Se qualcuno gli spiegasse che sono dei poveri scemi almeno....! Quel paradiso che sognano non esiste.

    Report

    Rispondi

blog