Cerca

Disgrazia

Zimbabwe, ammazzati due italiani. Il sospetto (atroce) sulla loro morte

Zimbawe, ammazzati due italiani. Il sospetto (atroce) sulla loro morte

Due italiani, padre e figlio, sono stati uccisi nella riserva di Mana Pool nello Zimbabwe mentre partecipavano ad un'operazione contro i cacciatori di frodo. Claudio Chiarelli, 50 anni, viveva e lavorava nel Paese come guida nei safari e aveva deciso di partecipare all'operazione contro i cacciatori accompagnato dal figlio Massimiliano. Secondo le prime ricostruzioni i due italiani sono stati scambiati per bracconieri e uccisi dalle stesse guardie del parco con cui stavano collaborando. La notizia della morte è stata confermata dalla Farnesina. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • scorpio53

    14 Marzo 2016 - 22:10

    c'è puzza di menzogna.....2 persone che lavorano contro i bracconieri non si fanno fotografare sorridenti, con due zanne di elefante di quella portata. questa è la classica notizia di cui l'operazione 2+2 fà 5..manca qualcosa!!

    Report

    Rispondi

  • paolone67

    14 Marzo 2016 - 13:01

    Se si facevano i fatti loro...

    Report

    Rispondi

blog