Cerca

Lo dice la legge

Perché in Cina investono due volte i pedoni: perché? Conviene

Perché in Cina investono due volte i pedoni: conviene ucciderli piuttosto che ferirli

C'è un motivo per cui in Cina chi investe un pedone in auto spesso cerca di investirlo di nuovo una volta che è a terra. Agli automobilisti conviene uccidere una persona anziché semplicemente ferirla. Follia? No, è la legge (assurda) che penalizza più i secondi che i primi. In caso di omicidio di un pedone, infatti, l'automobilista è condannato a risarcire i familiari della vittima con una somma che varia dai 30mila ai 50mila dollari. In caso di ferimento con danni permanenti, invece, l'investitore dovrà pagare a vita le spese sanitarie alla vittima, rischiando un salasso fino a un milione di dollari. I sensi di colpa e i rimorsi? Un optional.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • infobbdream@gmail.com

    infobbdream

    28 Marzo 2016 - 16:04

    per fortuna che qui siamo obbligatoriamente assicurati, altrimenti mi comporterei esattamente come i cinesi, non vedo per riderci sopra, qui avremmo le strade piene di profughi che si buttano sotto l'auto pur di rasi mantenere

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    22 Marzo 2016 - 06:06

    La stessa legge che esiste in Iran.L'autista del Pulmann ne ha accoppato uno.Quando siamo andati in tribunale il giudice si è messo in testa il turbante e poi ha sentenziato sul korano che"Allah ha voluto così."Se questo rimaneva ferito qualcuno doveva mantenerlo a vita.Meno male che è morto.Sensi di colpa?No.

    Report

    Rispondi

blog