Cerca

Dubbi sull'identificazione col giornalista

Il mistero del "terrorista col cappello". Belgio nel caos: hanno sbagliato tutto?

Il mistero del

In Belgio poche idee e ben confuse. Ci sarebbe da ridere, se non fosse che si sta parlando di terrorismo islamico. Già, perché continua la caccia al terzo terrorista che compare nelle foto degli attentati di Zaventem. Gli inquirenti hanno nuovamente pubblicato il video ripreso dalle telecamere a circuito chiuso dell'aeroporto, e hanno chiesto a tutti se sanno di chi diavolo si tratti. Si vede il solito uomo, con un cappello e giacca bianca, che spinge un carrello con una grossa valigia. Accanto a lui i terroristi che poco dopo si sarebbero fatti saltare in aria: i kamikaze Ibrahim El Bakraoui e Najim Laachraoui.

Il punto, però, è che ora il caso dell'"uomo col cappello" si complica. Nei giorni scorsi infatti i media lo avevano identificato con il giornalista freelance Faycal Cheffou, che è stato arrestato lo scorso giovedì. Ma ora, le nuove immagini diffuse dalla polizia, avrebbero instillato il dubbio: è davvero lui? Forse no, almeno secondo la Derniere Heure, che sostiene che si tratti di un'altra persona. Al contrario il quotidiano Le Soir, il primo a identificare l'uomoo con Cheffou, conferma la prima versione, e sul sito spiega che gli inquirenti, non avendo ancora recuperato il dna né ottenuto confessioni, hanno comunque voluto rispettare la procedura, lanciando l'avviso di ricerca sul proprio sito internet. Una ricostruzione, quest'ultima, che però lascia qualche perplessità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • doppia

    28 Marzo 2016 - 21:09

    Ma in Belgio le indagini chi le fa? Il maresciallo Cecchini?

    Report

    Rispondi

  • gescon

    28 Marzo 2016 - 19:07

    Se questi sono i politici di turno, se questi sono i servizi segreti che ci dovrebbero dare sicurezza e tutela e che paghiamo anche in nero ( quanti soldi si fregano delle somme loro affidate per foraggiare presuntivamente i delatori? ) , allora non c'è dubbio. La guerra è persa. meglio gli hooligans. Hanno le idee più chiare.

    Report

    Rispondi

  • Angeli1951

    28 Marzo 2016 - 17:05

    Se è vero che ha ha sbagliato la polizia belga, quella stessa che ha attaccato i manifestanti di destra che protestavano contro l'indiscriminata accoglienza e finanziamento alle comunità musulmane: brodo di coltura, omertose e funzionali con i loro compari bastrdi infami terroristi islamici: allora sono coglioni se non criminali.

    Report

    Rispondi

  • marari

    28 Marzo 2016 - 17:05

    Il giornalista pro terroristi avrà così tutto il tempo per far perdere le sue tracce.

    Report

    Rispondi

blog