Cerca

La vicenda dei due Marò

Marò, richiesta chiara dell'Italia ai giudici: "Girone deve tornare subito a casa"

Marò, Salvatore Girone dimesso dall'ospedale

Si riaccende la speranza che i due Marò, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, possano restare in Italia prima che finisca il processo a loro carico in India. Si è aperta la due giorni di udienze presso la Corte permanente di arbitrato dell’Aja le udienze in merito al rientro in Italia del fuciliere di Marina Salvatore Girone, attualmente in India, in attesa che termini la procedura di arbitrato in corso tra le parti. L’11 dicembre scorso l’Italia ha chiesto formalmente la revoca delle cosiddette "misure provvisorie in attesa che la Corte decida quale sarà il Paese che dovrà giudicare i due fucilieri di Marina" accusati di aver ucciso due pescatori indiani scambiati per pirati. La Corte si pronuncerà sul caso verso agosto 2018.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • honhil

    30 Marzo 2016 - 11:11

    «L'India, tuttavia, "non ha rispettato nemmeno il principio basilare del giusto processo", e cioè quello di "formulare un capo d'accusa"». Nondimeno, lo Stato Italiano, e cioè l’inquilino del Quirinale e quello di Palazzo Chigi, continuano a starsene con i pantaloni abbassati.

    Report

    Rispondi

blog